Visualizzazione dei risultati da 1 a 21 su 21

Discussione: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

  1. #1
    Socio 2015 L'avatar di nicolap
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Stromboli
    Messaggi
    26,174

    Predefinito [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Questa è una storia nella storia. È la storia di un volo che si schiantò sul monte Terminillo il 13 febbraio 1955, ma è anche la storia di una passeggera di quel tragico volo, Marcella Mariani.
    Marcella era una celebrità, quando morì giovanissima nello schianto di un DC-6 della Sabena. Era nata a Roma l’8 febbraio del 1936, e grazie alla sua straordinaria bellezza aveva partecipato sin dalla più tenera età a concorsi e manifestazioni pubbliche, facendosi apprezzare per lo stile e il portamento. Un particolare rendeva unica la bellezza di Marcella Mariani. I suoi occhi avevano infatti una tonalità di colore rarissima e meravigliosa, tra il verde e l’azzurro.
    Figlia di un modesto impiegato, sin da giovane aveva abbinato allo studio presso l’istituto commerciale un piccolo lavoro per guadagnare qualche extra. Seguendo la sua grande passione per il mondo dello spettacolo, aveva trovato lavoro come cassiera in un cinema di Roma, coniugando in tal modo le esigenze economiche con gli interessi personali.
    Continuò a partecipare a concorsi di bellezza, che vinse ripetutamente, conseguendo nel 1952 i titoli di Miss Cinema Roma, la cui giuria era formata di Anna Mangnani, Franca Marzi, Renato Rascel e Carlo Dapporto, e poi Miss Roma e Miss Lazio.
    Il successo vero, tuttavia, arrivò nel 1953, quando, a soli 17 anni, venne incoronata Miss Italia a Cortina d’Ampezzo.


    Cinegiornale Luce del premio Miss Italia


    Un bel primo piano

    Era l’inizio di una carriera artistica promettente. Subito dopo il concorso venne scritturata per recitare nel film Siamo donne, per la regia di Alfredo Guarini, dove interpretava sé stessa, e subito dopo nel film Se vincessi cento milioni, di Carlo Campogliani e Carlo Moscolini, dove si fece notare anche per le capacità di recitazione.
    Era il cinema ad appassionare Marcella Mariani, e nel cinema aveva intenzione di investire le sue capacità professionali. Si iscrisse dunque nel 1953 alla scuola del Centro Sperimentale di Cinematografia, e contemporaneamente ad una scuola di recitazione, che le aprì da subito le porte per piccoli ruoli in produzioni importanti.
    La troviamo quindi nel 1954 nel cast de Il cantante misterioso, per la regia di Marino Girolami, di Villa Borghese, di Vittorio De Sica, e poi ancora in Donne e soldati, di Luigi Malerba e Antonio Macchi.
    Ma il successo vero arriva con Senso, di Luchino Visconti, e poi con Le ragazze di San Frediano, di Valerio Zurlini, sempre nel 1954.
    Postumo è invece il film Mai ti scorderò, di Giuseppe Guarino, uscito in sala nel 1956.


    Marcella Mariani in Senso

    Marcella Mariani si era recata a Bruxelles il giorno precedente, prendendo parte come ospite d’onore la sera del 12 febbraio ad una manifestazione cinematografica. La leggenda vuole, ma non è possibile trovare un effettivo riscontro a questo dettaglio, che l’attrice avesse deciso di anticipare la partenza per Roma, per la fretta di tornare agli impegni professionali. Si sarebbe quindi recata in aeroporto senza prenotazione e, ad imbarco già chiuso, il comandante del volo – Stephan Stolz – avrebbe comunque accettato di accoglierla a bordo aggiungendo “non si può lasciare a terra Miss Italia”.
    Marcella Mariani non viaggiava da sola. Con lei c’era Gloria Guerrieri, di 27 anni, sua segretaria personale. Poco si conosce di questa giovane ragazza che, sembra, fosse di nazionalità americana.
    Il volo della Sabena, con partenza da Bruxelles e destinazione a Leopoldville, in Congo, prevedeva alcune soste tecniche lungo il suo percorso. Tra queste, Roma Ciampino.
    Era operato da un DC-6, con marche OO-SDB e numero di matricola 43063/60, costruito nel 1947, e a bordo erano presenti 21 passeggeri e 8 membri dell’equipaggio.


    Il DC-6 OO-SDB, ripreso in atterraggio a Manchester il 19 aprile del 1954

    Il pilota era decollato alle 17:17 dall’aeroporto di Haren, a Bruxelles, e il volo non aveva riscontrato problemi in fase di navigazione. Alle 19:29 l’equipaggio aveva preso contatti con il controllo aereo di Roma Ciampino, mentre si trovava ad una quota di 17500 piedi, poco più a sud della città di Firenze.
    Sull’Italia centrale imperversava un vasto fronte di maltempo, con forti nevicate in quota e diffusa nuovolosità.
    Alle 19:48 il controllo aereo italiano li aveva ricontattati, per chiedere conferma sulla posizione e sapere se fosse già stata superata la città di Viterbo. L’equipaggio della Sabena, tuttavia, rispose chiedendo conferma dell’operatività del radiofaro di Viterbo, manifestando quindi la presenza di qualche problema nella determinazione della rotta.
    Il controllo aereo di Roma Ciampino aveva risposto positivamente, confermando il recente passaggio di un altro aereo, che ne aveva riscontrato la funzionalità.
    Pochi minuti dopo, alle 19:51, l’equipaggio della Sebena aveva comunicato di aver passato da circa un minuto il radiofaro di Viterbo, chiedendo l’autorizzazione per la discesa ad una quota di 5500 piedi, che il controllo aereo accordava, ritenendo quindi che i problemi precedentemnete riscontrati fossero stati risolti.
    Alle 18:52 l’equipaggio del DC-6 contattò nuovamente il controllo di Roma Ciampino, chiedendo questa volta se fosse pienamente funzionante l’ILS dello scalo romano, e ricevendo nuovamente una risposta affermativa dai militari italiani.
    Una nuova, ultima comunicazione da parte dei piloti del DC-6 venne tentata alle 18:53, interrompendosi tuttavia bruscamente e senza possibilità di ulteriore contatto da parte del controllo aereo italiano.
    Protraendosi il silenzio radio per oltre mezz’ora, venne diramato l’allarme e l’aereo dato per disperso.

    Le ricerche, a causa delle pessime condizioni meteorologiche, permisero di individuare il punto dell’impatto solo otto giorni dopo la sciagura.
    L’aereo aveva perso i contatti durante l’avvicinamento a Roma, mentre volava nel bel mezzo di una tempesta di neve, e non era stato possibile determinare con precisione l’aerea del possibile impatto.
    I soccorsi vennero quindi orientati ad ampio raggio, ritenendo che il pilota potesse aver provato un ammaraggio in qualche lago del Lazio settentrionale, o addirittura in mare.


    Da questo cinegiornale Luce, prima del ritrovamento, si evince chiaramente quanto confuse fossero le informazioni sul possibile luogo della sciagura.

    L’aereo si era invece schiantato sul costone del Monte Terminillo a circa 1600 metri di quota, sul Costone dell’Acquasanta, in prossimità di una località chiamata Costa dei Cavalli, nel territorio del comune di Cantalice.
    L’impatto era stato violentissimo, e l’aereo si era spezzato in due tronconi, proiettando parte dei passeggeri e del carico sulle pendici innevate della montagna.



    [/IMG]http://www.rietilife.it/wp-content/uploads/2011/08/Sabenalife-1024x681.jpg[IMG]
    Così si presentava, alcuni giorni dopo, la parte posteriore del relitto.

    La successiva inchiesta permise di stabilire come la sciagura fosse stata determinata da un errore dei piloti, che, fuori asse rispetto alla rotta prevista probabilmente in conseguenza del meteo inclemente, non avevano fatto ricorso alle strumentazioni radiogoniometriche, semplicemente ritenendo di essere allineati con il radiofaro di Viterbo.
    Al contrario, invece, la loro posizione risultava essere parecchi chilometri più ad est del previsto, e le procedure di avvicinamento a Roma vennero quindi iniziate in prossimità del Monte Terminillo.

    Ad individuare i resti dell’aereo fu per primo un G 212 dell’Aeronautica Militare, il 21 febbraio, che, in volo di ricognizione nell’aerea di Rieti, non ebbe dubbi nel riconoscere i resti della coda e di un’ala del DC-6.
    Si mosse immediatamente la macchina dei soccorsi, coordinata dal distaccamento dell’Aeronautica Militare del Terminillo, comandata da Ugo Picchiottini, cui presero parte molti abitanti della zona, esperti conoscitori della zona, militari della Guardia Forestale, Carabinieri, Polizia di Stato e gli alpini della Scuola Sottufficiali di Rieti.
    Tutti i 29 occupanti dell’aereo erano morti, ma ciò che colpì profondamente i soccorritori fu il macabro spettacolo dei corpi congelati, dentro e fuori i resti della fusoliera.
    Dopo otto giorni al gelo della montagna, i corpi vennero trovati completamente congelati, spesso avvolti da uno spesso strato di ghiaccio, che ne rendeva difficoltoso il trasporto verso il punto di recupero organizzato al rifugio Castiglioni.


    Alpini della Scuola Sottufficiali di Rieti, tra i primi a raggiungere il luogo della sciagura.

    In un documentario inglese dell’epoca, che potete guardare in questa pagina http://www.britishpathe.com/video/it...e-in-air-crash, si dice che a bordo dell’aereo ci fosse un ingente quantitativo di diamanti, interamente recuperato in sede di ispezione del relitto.

    Anni fa, infine, mi capitò di raccogliere una testimonianza, non diretta, dei soccorsi sul monte Terminillo. Secondo questa testimonianza, che non ho modo di provare e verificare, il corpo di Marcella Mariani venne trovato all’interno di un troncone della fusoliera, ancora seduta e con le cinture allacciate al suo posto. Accanto a lei il corpo della segretaria Gloria Guerrieri, alla quale la Mariani si sarebbe stretta nel momento dell’impatto, e così ritrovata, senza vita.
    Ciò che mi colpì del racconto fu in particolar modo il commento del soccorritore che la trovò all’interno del relitto. L’uomo, infatti, asseriva di non aver avuto dubbi circa l’identità della ragazza che aveva trovato, perché il volto, ricoperto da un leggero strato di ghiaccio, mostrava due occhi spalancati di un incredibile colore verde azzurro.
    Etiamsi omnes, ego non.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di explo
    Registrato dal
    May 2009
    residenza
    Scorzè (ve)
    Messaggi
    4,956

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie anche per questa testimonianza.
    quando pensi di avere tutto contro ricordati che gli aerei decollano contro vento, mai con il vento a favore...

  3. #3
    Senior Member L'avatar di UM78
    Registrato dal
    Apr 2011
    residenza
    Al bar di Mendrisio per un referendum
    Messaggi
    8,829

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie ancora per questa altra pagina di storia.

  4. #4
    Bannato
    Registrato dal
    May 2010
    Messaggi
    4,549

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Storie affascinanti...

  5. #5

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie Nicolap per questa sezione "storica", molto interessante (anche se triste, purtroppo, in questo caso)
    FCO-PSA-FLO-GOA-BLQ-MXP-BGY-REG-CTA-MIR-TNR-NOS-TLE-AUH-DXB-DOH-CMB-BKK-NRT-KBP-BBU-BUD-PRG-BTS-ZRH-MUC-TXL-SXF-LBC-RIX-TLL-VNO-KRK-AMS-CDG-STN-LGW-LHR-LCY-MAD-LIS-OPO-ATH-RHO-PAS-HAV-SCU-LIM-CUZ-AQP-NZA-LPB-NAT-SSA-IOS-GIG

  6. #6
    Member L'avatar di caravelleAZ
    Registrato dal
    Aug 2008
    residenza
    Milano
    Messaggi
    790

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Questa vicenda proprio non la conoscevo, affascinante nella sua tragicità, grazie!

  7. #7
    Member L'avatar di liqb68
    Registrato dal
    Dec 2005
    residenza
    Arezzo, Toscana.
    Messaggi
    779

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie Nicola.
    Affascinati letture sia questa che quella della assistente della Jat.
    E' veramente bello frequentare questo forum ;-)

  8. #8
    Socio 2015 L'avatar di nicolap
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Stromboli
    Messaggi
    26,174

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie a tutti voi.
    Etiamsi omnes, ego non.

  9. #9
    Moderatore L'avatar di FlyKing
    Registrato dal
    Apr 2011
    residenza
    Genova - LIMJ
    Messaggi
    5,252

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Molto molto interessante Nicola, grazie mille per averlo condiviso
    Non c'è fuoco né gelo tale da sfidare ciò che un uomo può accumulare nel proprio cuore. [Francis Scott Fitzgerald - The Great Gatsby]

  10. #10
    Member
    Registrato dal
    Jul 2008
    residenza
    Chia
    Messaggi
    1,028

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Complimenti per queste bellissime testimonianze storiche, sempre complete! Grazie !

  11. #11
    Member
    Registrato dal
    Feb 2012
    residenza
    GOA-MXP
    Messaggi
    672

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie Nicolap di aver condiviso questa pagina del passato.

  12. #12

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie Nicola, anche per l'altro pezzo.
    Condivido pienamente la scelta di postare queste perle sul 3d principale.
    Ciao

  13. #13
    Socio 2015 L'avatar di Italo83
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Milano, Lombardia.
    Messaggi
    2,241

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Racconti sempre interessantissimi. Storia analoga, un anno più tardi e sempre su un DC6, questa volta della LAI, fu quella del maestro Cantelli.
    http://aviation-safety.net/database/...?id=19561124-1
    http://it.wikipedia.org/wiki/Guido_Cantelli

  14. #14

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Non conoscevo questa storia, molto toccante.
    Grazie mille, Nicola!
    On ne voit bien qu’avec le cœur. L’essentiel est invisible pour les yeux (Antoine de Saint-Exupéry)

  15. #15

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Quote Originariamente inviato da mauro. Visualizza il messaggio
    Storie affascinanti...
    Infatti!
    Grazie Nicola
    Il fu Bandit

  16. #16
    Junior Member L'avatar di Leotti747
    Registrato dal
    Jul 2007
    residenza
    Padova, Veneto.
    Messaggi
    347

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Interessante e scritto veramente molto bene! Grazie e complimenti

  17. #17
    Member L'avatar di Nibbio
    Registrato dal
    Dec 2008
    residenza
    Francia/Ginevra
    Messaggi
    1,348

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie anche per questo articolo! Nicola sei un grande!
    The Cake is a Lie!!

  18. #18
    Socio 2015 L'avatar di flyboy
    Registrato dal
    Aug 2012
    residenza
    Milano
    Messaggi
    4,000

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Grazie anche da parte mia per questa interessante storia.

  19. #19
    Senior Member L'avatar di East End Ave
    Registrato dal
    Aug 2013
    residenza
    su e giu' sull'atlantico...
    Messaggi
    2,575

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Ho camminato diverse volte sul Terminillo, Nicola, sai se vi e' un cippo o altro a ricordo sul luogo della tragedia?

  20. #20
    Socio 2015 L'avatar di nicolap
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Stromboli
    Messaggi
    26,174

    Predefinito Re: [Storica] La morte di Miss Italia e la tragedia del DC-6 Sabena OO-SDB

    Quote Originariamente inviato da East End Ave Visualizza il messaggio
    Ho camminato diverse volte sul Terminillo, Nicola, sai se vi e' un cippo o altro a ricordo sul luogo della tragedia?
    Si, è stato inaugurato un paio d'anni fa. Non l'ho mai visto, ma ho sentito dire che sia stato realizzato con un pezzo di lamiera dell'aereo.
    Adesso cerco l'articolo che ne parlava e te lo posto, perchè credo che indichi anche il punto dove è stato collocato.
    Etiamsi omnes, ego non.

  21. #21

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. Risposte: 34
    Ultimo messaggio: 1st November 2012, 10: 55
  2. 10 anni fa il fallimento di Sabena
    Da DusCgn nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 7th November 2011, 12: 10
  3. Il caso Sabena al corte del ONU
    Da dreamliner nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 26th December 2009, 08: 25
  4. PSA e la risurrezione di Sabena
    Da chielloduebis nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 27th November 2007, 01: 33
  5. [OT] ma chi è la nuova miss Italia?
    Da zerofive nel forum Spot IT - L'angolo dello spotter
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15th September 2006, 20: 42

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •