Pagina 26 di 26 primaprima ... 16242526
Visualizzazione dei risultati da 626 a 645 su 645

Discussione: Rimini riaperto, primi voli della stagione

  1. #626
    Junior Member
    Registrato dal
    Feb 2011
    residenza
    Rovigo
    Messaggi
    490

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Quote Originariamente inviato da OneShot Visualizza il messaggio
    Ma dai? Ieri con la luce delle 19 passando dal Marano, si vedeva poco. Ma non era un 737 rimasto inchiodato a RMI dopo il fallimento di Transaero?

    è un 767-200 per cui essendo la versione più corta da lontano può far pensare a qualcosa di più piccolo

  2. #627
    Junior Member
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Cesenatico, Italy
    Messaggi
    66

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    L'atteso piano industriale di AiRiminum pare non sia ancora stato presentato...

    Regione e Comune: «Turismo, il Fellini di Rimini ora deve decollare»
    L’assessore regionale in attesa: «Siamo pronti a investire sullo scalo aeroportuale purché arrivi questo piano industriale»


    RIMINI. «Pronti a investire, ma le potenzialità dell’aeroporto di Rimini sono ancora molto inespresse e lo scalo, attualmente, non presenta grandi numeri». La sferzata arriva dall’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, che assieme al sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha annunciato strategie future e numeri presenti sugli arrivi che «premiano le politiche del territorio». Ma all’appello, tra chi sta dando un contributo robusto alla meta da raggiungere, mancherebbe lo scalo riminese. Assessore e primo cittadino lo spiegano durante la conferenza svoltasi ieri al Grand Hotel, dove il primo a parlare è Corsini, il quale rispondendo alle domande ha affermato in modo chiaro: «Non si può prescindere da una struttura aeroportuale se si punta a fare dei grandi numeri: l’aeroporto vola ed è aperto, questo sì, ma ci sono potenzialità inespresse, molte potenzialità inespresse, e mi auguro che nei prossimi mesi la società di gestione (Airiminum, ndr che ha riaperto lo scalo il 1° aprile del 2015) assuma le strategie che consentano al Fellini di decollare».

    L’atteso piano industriale

    Un auspicio che l’assessore fa evitando toni polemici, conscio che si tratti di un campo minato. E per questo ricorda che «con Rimini siamo pronti a collaborare nel limite di quanto è possibile e indicano le norme, visto che è gestito da privati». Ma al momento in Regione sono in attesa ed è lo stesso Corsini a spiegare meglio la situazione: «Siamo disponibili a mettere dei soldi e a fare importanti investimenti purché ci sia questo piano industriale che è stato annunciato ma al momento, purtroppo, ancora non c’è: vediamo nei prossimi mesi se alle parole seguiranno i fatti».

    Il sindaco e il confronto tra i numeri

    Una posizione questa che vede allineato anche il sindaco, il quale utilizzando lo stesso modus operandi di Corsini, ovvero calibrando le parole ed evitando ogni uscita brusca, precisa che «il tema aeroporto c’è, è evidente». Anche perché «se vogliamo internazionalizzare le presenze dei turisti non possiamo prescindere dallo scalo ma sono i numeri a parlare, siamo passati da un milione di arrivi (prima del fallimento di Aeradria, con la gestione pubblica, ndr) a 350mila registrati nel 2017 (in realtà sono stati 305mila, con un aumento del 26 per cento rispetto al 2016, ndr)». Il primo cittadino quindi ribadisce, ancora, di non volere fare «alcuna polemica» ma è in atto «una politica di investimenti, di collegamenti e di progetti inseriti nel piano strategico della Romagna; si sta discutendo con gli altri capoluoghi, ed è chiaro che le infrastrutture sono un tema fondamentale: lo scalo di Rimini ora deve decollare».

    Mille turisti in treno in un weekend

    Insomma l’appello di Corsini e Gnassi è affinché ci sia una spinta propulsiva dal Fellini che faccia fare a Rimini un ulteriore, decisivo scatto in più. Proprio su questo filone, sui vacanzieri che sembrano premiare il territorio, il direttore di Apt, Emanuele Burioni, ha ricordato che «solo lo scorso fine settimana i treni diretti che collegano Rimini alla Germania sono stati in grado di portare oltre mille passeggeri, che si traducono nel “carico” di cinque aerei». E, ha concluso il sindaco, «si traducono in circa 7mila presenze con una capacità di spesa molto più elevata degli italiani. Anche su questo target dobbiamo puntare, tutti assieme, nessuno escluso».

  3. #628
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    15,623

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Senza investimenti Enac può revocare la concessione

    Se si visita il sito di Enac, sezioni aeroporti, link ai Master Plan, si ha la conferma fotografica di una poco piacevole realtà. L’aeroporto di Rimini è fra gli unici quattro che non hanno ancora presentato alcun Master Plan. Non siamo in buona compagnia: nelle nostre condizioni sono Ancona, che ogni giorno lotta per evitare il fallimento, Perugia e Cuneo, due piccoli aeroporti che fanno numeri inferiori a quelli di Rimini. Ancona e Perugia sono inoltre i due aeroporti con i quali un anno fa l’amministratore di Airiminum Leonardo Corbucci immaginava mirabolanti strategie comuni. In effetti sono accomunati dal non avere un proprio Master Plan.


    “I Master Plan – spiega Enac - rappresentano gli strumenti che individuano le principali caratteristiche degli interventi di adeguamento e potenziamento degli scali tenendo conto delle prospettive di sviluppo dell'aeroporto, delle infrastrutture, delle condizioni di accessibilità e dei vincoli imposti sul territorio”. Una sorta di piano regolatore dell’aeroporto. In Emilia Romagna quello di Bologna prevede investimenti per 371 milioni e quello di Parma è corso di istruttoria all’Enac. Dalla tabella, aggiornata al 17 novembre 2017, si vede che, tranne i quattro indicati fra cui Rimini, non c’è aeroporto italiano che non abbia un programma di investimenti più o meno cospicuo.

    Dalla lettera agli azionisti della presidente di Airiminum Laura Fincato sul bilancio 2017, apprendiamo con sollievo che entro il 2018 (non mancano molti mesi) dovrebbe essere avviata la fase di approvazione del Master Plan, da cui sarà estrapolato l’accordo di programma 2020-2023 sulla cui base poter ridefinire le tariffe aeroportuali. Il concetto è ribadito due volte: mentre tutti sul territorio aspettano l’approvazione di questi strumenti per vedere qualche aereo in più atterrare e partire da Rimini, gli amministratori della società li aspettano per poter ridefinire le tariffe. Un particolare che rappresenta bene le tensioni e le polemiche mai sopite tra una società privata che giustamente cerca un proprio profitto e una comunità che ribadisce le proprie aspettative e il valore dell’aeroporto come strumento di servizio all'economia turistica..

    Nella nota al bilancio si spiega anche che fra gli obiettivi del 2018 ci sono il consolidamento del rapporto con Ryanair (l’attuale rapporto termina a fine estate) e l’individuazione di nuove rotte europee con destinazioni strategiche per il territorio. Al momento non c’è nulla.

    Nel 2014 Airiminum si è aggiudicata la gestione dell’aeroporto di Rimini sulla base di alcune elementi: strategie e previsioni di traffico, piano degli investimenti e piano economico-finanziario. Impegni, e relative sanzioni, che sono ricordati nella convenzione sottoscritta fra Airiminum ed Enac nel marzo 2015 e resa pienamente esecutiva dal decreto interministeriale del novembre scorso. Secondo Airiminum, i propri impegni sono scattati solo con il decreto interministeriale, mentre a livello politico, per esempio Giuseppe Chicchi, di Liberi e Uguali, si sostiene che facciano testo i programmi e le proposte presentate al momento del bando e che Enac dovrebbe verificare subito che fine abbiano fatto. Dal bilancio 2017 sappiamo che gli investimenti dell’anno sono pari a 342 mila euro, che non può essere certo la somma indicata per riuscire ad aggiudicarsi la gestione dell’aeroporto.

    Leggendo la convenzione, si notano alcune cose. Mentre si specifica che entro un anno dal decreto ministeriale la società deve varare il piano regolatore dell’aeroporto, all’art.12 non si fa riferimento a tale decreto quando si indicano altri impegni. Si dice, per esempio, che “Ogni anno la concessionaria deve fare una relazione sullo stato di attuazione del programma di intervento e del relativo piano degli investimenti proposto” e che sei mesi prima della scadenza di ogni quadriennio si deve presentare il programma per il quadriennio successivo. BuongiornoRimini ha chiesto di poter parlar con un dirigente di Enac per capire se tali impegni decorrano subito al momento della firma della convenzione o solo dalla data del decreto interministeriale, ma da Enac non è arrivata alcuna risposta. Inutile cercare lumi dal codice della navigazione. All’art.704 si stabilisce che “entro sei mesi dalla conclusione del primo esercizio finanziario successivo all'affidamento in concessione, un contratto di programma che recepisce la vigente disciplina di regolazione aeroportuale emanata dal CIPE in materia di investimenti, corrispettivi e qualità”. Bene: resta la domanda dal marzo 2015 o dal novembre 2017?

    Ma cosa succede se Airiminum non rispetta gli impegni presi? L’art. 14 della convenzione stabilisce che, in contradditorio con la società, vengano indicate da Enac azioni correttive, fissando il termine entro cui debbano essere eseguite. L’art. 15 prevede inoltre il ritiro della concessione per la mancata attuazione del programma di intervento e del programma degli investimenti nell’ulteriore termine fissato da Enac

    http://www.buongiornorimini.it/item/...ncessione.html

  4. #629
    Junior Member
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Cesenatico, Italy
    Messaggi
    66

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    RIMINI: Ryanair pensa a nuovi voli per il 2019

    “Quella dell’estate 2018 sarà un primo banco di prova sulla base del quale valuteremo le prossime mosse”. Così si esprimeva pochi mesi fa John Alborante, manager di Ryanair Italia, in occasione del ritorno della compagnia aerea a Rimini. E stando ai dati di questa estate sembra proprio che lo scalo romagnolo della compagnia low cost sia pronto ad aggiungere nuovi scali per il prossimo anno. I numeri, infatti, sono molto confortanti, con le tre destinazioni al momento attive, Londra Varsavia e Kaunas, che hanno realizzato numeri di tutto rispetto. Fiore al’occhiello è ovviamente Londra che, ogni giorni, fa registrare una percentuale di riempimento che supera il 90% e che permetterà a Ryanair di chiudere il bilancio dell’estate con oltre 50mila passeggeri e 200 voli effettuati. Sulla base di questi dati, la compagnia aerea ha quindi già fatto sapere che potenzierà il suo impegno a Rimini per il 2019 aggiungendo nuovi scali. Per il momento non è dato sapere quali saranno i nuovi collegamenti, anche se è lecito pensare che un occhio di riguarda sarà per Germania e est Europa, mercati in forte crescita dal punto di vista del turismo anche se non s esclude affatto l’ipotesi di aggiungere una rotta che sia interna all’Italia. Il tutto per la gioia dell’assessore al turismo Corsini che, poche settimane fa, dichiarava la regione pronta a investire sullo scalo riminese a patto che si lavorasse per aumentarne le potenzialità. Potenzialità che, ancora una volta, potrebbero ripartire dall’Inghilterra, i tre scali di Londra, Varsavia e Kaunas, chiuderanno ad ottobre come da copione ma Airiminum punta già a fare del regno unito una tappa fissa attiva 12 mesi all’anno.


    Dunque...

    - Il Resto Del Carlino Rimini parla con sicurezza di una nuova rotta Ryanair da Rimini alla Sicilia, quindi una delle nuove destinazioni sarà o Catania o Palermo
    - Londra diventerà tratta annuale dal 2019
    - Varsavia dovrebbe venire confermata nel 2019, mentre ci sono forti dubbi su Kaunas (che parte in autunno da BLQ)
    - Almeno un'altra nuova rotta internazionale dovrebbe essere prevista. Alcuni rumours non confermati affermavano che i vertici di AiRiminum puntavano molto anche sull'ipotesi si Kiev. La Germania è altrettanto probabile, anche se AiRiminum aveva dichiarato che per la Germania erano in trattative con un altro grande vettore europeo non meglio precisato.

  5. #630
    Junior Member
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Cesenatico, Italy
    Messaggi
    66

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Gia in vendita sul sito di Ryanair i voli RIMINI-VARSAVIA per il 2019. Stesse frequenze e stessi orari.

    Attendiamo le altre rotte...
    Personalmente ho il forte presentimento che Londra STN sarà portata a 3xW come in passato con l'aggiunto di un volo il giovedì, e penso che Kaunas non sarà riconfermata (in quanto parte 2xw da BLQ).

  6. #631
    Junior Member
    Registrato dal
    Jul 2017
    residenza
    Carpi
    Messaggi
    204

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Rimini, 19 settembre 2018 - Il brindisi. La festa ieri in aeroporto, per celebrare l’atto con cui (a gennaio) Ariminum ha ottenuto la concessione del ‘Fellini’ per i prossimi trent’anni. Ma se si guarda al volume di voli e passeggeri, Airiminum è lontana dal poter esultare. «La vera sfida per noi comincia ora – ammette l’amministratore delegato Leonardo Corbucci – La affrontiamo con tutte le carte in regola».

    Corbucci, partiamo dai passeggeri, uno dei tasti dolenti del ‘Fellini’. Il 2018 si chiuderà con poco più di 300mila passeggeri. Quando l’aeroporto spiccherà davvero il volo?

    «Lavoriamo per arrivare a 750mila passeggeri entro il 2023, a 2 milioni entro il 2048. Ma la svolta la si vedrà già dal prossimo anno. Partiamo da Ryanair: i voli stanno andando tutti molto bene (Londra in particolare, ma anche Cracovia e Kaunas) e con la compagnia c’è la volontà di potenziare nel 2019 sia le frequenze settimanali che le rotte. Il volo per Londra potrebbe diventare annuale, ci sono trattative per altri collegamenti. Ecco perché prevediamo di raddoppiare il numero di passeggeri di quest’anno (50mila), arrivando a 100mila nel 2019».

    Si è parlato spesso del ritorno di voli dalla Germania. Come vanno le trattative?

    «C’è stato un incontro operativo anche l’altro ieri. Non abbiamo ancora chiuso ufficialmente con la Lufthansa, posso anticipare che ci sarà quasi certamente un volo da Monaco di Baviera e forse se ne aggiungeranno altri. Però sui voli va chiarita una cosa».

    Quale?

    «Il traffico del ‘Fellini’ è sempre stato molto legato a charter e voli con i i tour operator. Per aumentare i collegamenti, occorre puntare sui voli di linea. Che funzionano se riusciamo a fare passeggeri non solo in arrivo, ma anche in partenza da Rimini. È poi fondamentale il coinvolgimento e il sostegno del territorio per sviluppare le nuove rotte».

    Il mercato della Russia è in sofferenza. Come porre rimedio?

    «La crisi di Nathalie tour, Danko e altri operatori ci dicono che dobbiamo lavorare non più solo con i tour operator ma cercare, anche qui, di aumentare i voli di linea».

    Enac ha chiesto un forte piano di investimenti sulle infrastrutture per i prossimi quattro anni. A che punto siamo?

    «Il piano che stiamo discutendo da mesi insieme a Enac, per il periodo 2020-2023, prevede circa 22 milioni di investimenti: 10,5 sulle piazzole e sulla pista, 3 per il terminal, 5 per le aree esterne. Interverremo sulla viabilità e acquisteremo terreni per farci altri parcheggi, sarà migliorato l’ingresso all’aeroporto. Altri 3 milioni andranno in sicurezza: nuove telecamere e mezzi e una control room».

    Cercherete nuovi soci per affrontare la spesa?

    «Al momento no. Siamo abbastanza solidi. Contiamo di ottenere i finanziamenti pubblici destinati, a tutti gli aeroporti, per i lavori infrastrutturali. Prima di partire, però, dovremo avere tutte le autorizzazioni da Enac e dagli altri enti.



    (Resto del Carlino)

  7. #632
    Junior Member
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Cesenatico, Italy
    Messaggi
    66

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Quindi è quasi assicurato RMI-MUC per il 2019 operato (forse) da Lufthansa? Ah però...

    Comunque per ora Ryanair ha caricato i voli del 2019 delle vecchie rotte con le stesse frequenze, quindi non so se l'aumento di frequenze avverrà dal 2020 oppure verranno comunicate a breve. Curioso anche per le nuove rotte Ryanair (Catania è quasi confermata).

    Un velo pietoso per il giornalista che ha scritto Cracovia invece che Varsavia.

    Concordo con Corbucci sul discorso Charter VS Linea, meglio i secondi, anche se esclusivamente stagionali.

  8. #633
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    15,623

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Aeroporto, Rimini cresce con Ryanair. Corbucci: servono 44 milioni

    (Rimini) Con l'ultimo volo Ryanair per Londra di sabato 27 ottobre AIRiminum 2014 S.p.A., società di gestione dell'Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino "Federico Fellini", chiude nel complesso una stagione Summer 2018 (26 marzo - 27 ottobre) con bilancio positivo, registrando un numero di passeggeri pari a 264.793 e una crescita del +3,5% rispetto allo stesso periodo del 2017.

    Se “l’obiettivo strategico di Airiminum - come spiega l’amministratore delegato, Leornardo Corbucci - è di continuare a crescere nei prossimi anni, possibilmente pure in maniera più spedita, grazie anche al supporto dei vari stakeholder istituzionali che insieme a noi hanno interesse allo sviluppo dei flussi turistici internazionali da far arrivare in Romagna”, si rendono necessari degli investimenti. “Per questo - continua Corbucci - è stato presentato ad Enac e alla Regione Emilia-Romagna, nell'ambito dell'ormai avviato processo del Master Plan, un piano di investimenti infrastrutturali di circa 22 milioni di euro da realizzare entro il 2023 che si vanno ad aggiungere agli altri 22 milioni previsti nello stesso periodo per sostenere le politiche commerciali a favore delle compagnie e tour operator, per un valore complessivo di circa 44 milioni. Si tratta, se verrà autorizzato, di un importante investimento per un aeroporto come quello di Rimini che genererebbe sicuramente una forte ricaduta dal punto di vista turistico ed economico sul territorio contribuendo anche al miglioramento delle condizioni di accessibilità alla Romagna e al livello di mobilità dei viaggiatori romagnoli".

    Nello specifico, il portafoglio passeggeri commerciali per il periodo summer si è composto di 185.718 passeggeri da mercati extra europei, registrando una flessione di circa il 15% rispetto alla summer 2017. Tali mercati pesano per circa il 70% del portafoglio complessivo (lo scorso anno era l'86%). Il solo mercato russo con 144.924 passeggeri, che rappresenta circa il 55% del traffico (lo scorso anno il 73,1%), ha registrato una flessione di circa 42 mila passeggeri (-22,5% rispetto alla Summer 2017). Tale riduzione rispetto al 2017 è data da più cause, tra cui la perdita dei 4 voli Ural che si sono spostati a Bologna (circa 27 mila passeggeri sulla base dei dati 2017), la crisi finanziaria e valutaria del mercato russo che ha ridotto la capacità di spesa dei turisti russi (crisi che ha causato il fallimento di una serie di tour operator russi, tra cui Natalie Tour e Danko operatori storici per il mercato di Rimini), la concomitanza dei campionati mondiali di calcio nei mesi di giugno e luglio 2018, che a detta degli esperti hanno trattenuto i turisti russi all'interno del Paese oltre che consumato gran parte del loro budget destinato alle vacanze.

    Bisogna poi segnalare i 79.075 passeggeri da mercati europei, che hanno registrato una crescita di circa +120% rispetto allo stesso periodo del 2017. Il loro peso è di circa il 30% del portafoglio complessivo (nel 2017 era il 14%). I soli voli Ryanair, che hanno volato con un tasso di riempimento di circa il 90%, hanno rappresentato circa il 20% del traffico estivo con 51.279 passeggeri (20.624 da Varsavia, 20.327 da Londra e 10.328 da Kaunas).

    "Siamo soddisfatti di questi risultati – commenta Corbucci – ossia di una Summer con segno + e dei circa 290 mila passeggeri da inizio anno a fine ottobre. Tali dati vanno ulteriormente valorizzati se confrontati con quelli di altri aeroporti italiani paragonabili a Rimini per dimensioni e area geografica (in gran parte con segno negativo) e contestualizzati in un anno meno favorevole del precedente dal punto di vista turistico, in cui vi è stata una forte flessione dei flussi provenienti dall'area russa, il nostro mercato principale. Più specificatamente, i dati positivi da evidenziare sono l'incremento dei passeggeri provenienti dal Nord Europa - soprattutto grazie all'arrivo dei voli di Ryanair (con cui stiamo lavorando per estendere l'accordo quinquennale di ulteriori 2 anni e aggiungere altre rotte) - che sulla base delle nostre attese dovrebbero ulteriormente aumentare nel 2019 accrescendo cosi il grado di diversificazione del portafoglio; l'incremento del +38% dei passeggeri provenienti da San Pietroburgo, grazie ai 4 voli di linea settimanali di Rossiya-Gruppo Aeroflot, che nel 2019 dovrebbero ulteriormente aumentare a seguito dell'apertura nello scalo dell'ufficio del turismo di San Pietroburgo e delle nostre positive aspettative di crescita del mercato russo in generale; il consolidamento del mercato albanese grazie ai voli di linea di Albawings che rappresenta circa l'8% del portafoglio”.

    http://www.buongiornorimini.it/item/...4-milioni.html

  9. #634
    Junior Member
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Cesenatico, Italy
    Messaggi
    66

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    A Ryanair in Italia manca praticamente solo RMI da annunciare.
    Se Corbucci parla di nuove tratte per il 2019, allora ci saranno.
    Uscitele però

  10. #635
    Junior Member
    Registrato dal
    Jul 2017
    residenza
    Carpi
    Messaggi
    204

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    RIMINI. L'aeroporto di Rimini sempre più connesso con l'Europa. La Airiminum, la società che gestisce lo scalo romagnolo, ha infatti concluso per la prossima stagione estiva due importanti accordi strategici. Il primo, di durata triennale, con il tour operator russo Pac che riporterà al Fellini i voli di linea della compagnia russa Ural Airlines che già in passato collegavano Rimini alle città di Krasnodar, Yekaterinburg e Rostov (nel 2018 erano stati spostati a Bologna). Il secondo, invece, con la compagnia tedesca Lufthansa, che da maggio 2019 collegherà Rimini a Monaco con un volo di linea.
    "Sono entrambi accordi di assoluta natura strategica - commenta Leonardo Corbucci, amministratore delegato di Airiminum - che manifesteranno appieno i loro effetti nel corso dei prossimi anni. Abbiamo creato con questo primo passo le condizioni per iniziare a sviluppare i collegamenti con la Germania insieme alla principale compagnia di linea europea e rafforzato, con uno dei primari operatori, il nostro posizionamento sul mercato russo. Per la riuscita di questa doppia operazione, oltre agli sforzi di Airiminum, va reso merito alle varie iniziative di marketing che ormai da anni vengono messe in campo sui mercati russi e tedeschi dalla Regione Emila Romagna e da Apt Servizi Emilia Romagna. E' in occasioni come queste in cui si esprime appieno la corretta sinergia tra lo «strumento aeroporto » e le «politiche strategiche» del territorio".
    "La partita sulla scena turistica internazionale - dichiara l'assessore regionale al turismo, Andrea Corsini - si gioca sempre più sui collegamenti e le infrastrutture. Con questi nuovi accordi, Rimini torna a essere la porta d’ingresso in Emilia Romagna per i turisti russi e la Riviera è sempre più vicina al suo ospite straniero più caro ed affezionato, il turista tedesco. Si tratta di azioni importanti, che vanno a integrarsi perfettamente con le strategie che la Promozione Turistica Regionale sta mettendo in atto da tempo su questi mercati esteri. Se il 2018 che si avvia a conclusione ci regalerà un’altra ottima annata turistica, questi accordi gettano le migliori premesse per un’estate 2019 con grandi performance".
    "L'introduzione di questa nuova frequenza per Monaco, che consolida ulteriormente il nostro posizionamento in Italia, da un lato accoglie le esigenze della domanda, in particolare di quella tedesca che da sempre apprezza trascorrere le vacanze sulla costa romagnola, e dall'altro testimonia la strategicità dell’hub di Monaco, unico aeroporto europeo che, come noi, può vantare le 5 stelle - afferma Steffen Weinstok, Senior Director Sales Italy & Malta Lufthansa Group -. Inoltre, a Monaco siamo presenti con 5 nuovi Airbus A380 che offrono collegamenti giornalieri con Los Angeles, Hong Kong e Pechino per tutto l’orario estivo, e con Miami, Shanghai e San Francisco durante il prossimo inverno” conclude Weinstok". "Siamo contenti di essere tornati a casa, essendo l’aeroporto di Rimini da sempre il nostro aeroporto strategico in Italia" commenta Paolo Bisi della Pac Group.

  11. #636
    Junior Member
    Registrato dal
    Mar 2015
    residenza
    A, A
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    A partire dal 1 giugno 2019 si potrà volare tra Rimini e Kiev con SkyUp Airlines il lunedì / mercoledì e sabato. Il velivolo impiegato sarà un B737/800, tariffe sotto i 50€ sola andata. Ultimo volo il 5 ottobre.

    Fonte: https://italiavola.com/2018/11/23/sk...a-kiev-rimini/

  12. #637
    Junior Member
    Registrato dal
    Mar 2015
    residenza
    A, A
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Ryanair amplia la propria offerta per la Summer19 dall'aeroporto Fellini di Rimini aggiungendo una nuova destinazione la Rimini Budapest. Il volo sarà bisettimanale il lunedì e il venerdì dal 3 maggio.

    Fonte: https://www.google.it/amp/s/www.ttgi..._budapest/amp/

  13. #638
    Junior Member
    Registrato dal
    Jul 2017
    residenza
    Carpi
    Messaggi
    204

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Quindi ricapitolando Monaco, Budapest, Kiev e il ritorno di Ural.
    Non male dai.

  14. #639

    Red face Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Altri voli in arrivo per l'aeroporto di Rimini!

    http://www.riminitoday.it/cronaca/l-...h07zdHo06_8CpQ

  15. #640
    Junior Member
    Registrato dal
    Mar 2015
    residenza
    A, A
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Intanto Ryanair e Airiminum2014 prolungano il proprio contratto fino al 2024.

    Fonte: https://www.newsrimini.it/2018/11/ai...n-ryanair/amp/

  16. #641

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    In vendita i nuovi voli Lufthansa RMI-MUC. Si vola dal 26 maggio 2019 tutte le domeniche
    MUC-RMI 8:25-9:35
    RMI-MUC 10:10-11:20

    Ottimo colpo per Rimini, peccato però avere una solo frequenza a settimana.

  17. #642

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Con una frequenza così, giusto per i turisti (che da Monaco non vedono l'ora di venire a Rimini...)

  18. #643
    Junior Member
    Registrato dal
    Mar 2015
    residenza
    A, A
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Si va allargare l'operativo di Ryanair al Fellini di Rimini, oltre a Budapest altra nuova rotta. Cracovia, 2xw.

    Fonte: http://www.riminitoday.it/economia/c...st-europa.html

  19. #644
    Junior Member
    Registrato dal
    Jul 2017
    residenza
    Carpi
    Messaggi
    204

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Non capisco perchè FR parla di 4 rotte. Non sono cinque? (Kaunas, Londra, Budapest, Varsavia e Cracovia). SI parla di 4 in totale...

    https://italiavola.com/2018/12/06/ry...ni-a-cracovia/

  20. #645
    Junior Member
    Registrato dal
    Mar 2015
    residenza
    A, A
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Rimini riaperto, primi voli della stagione

    Già, ho visto, ma credo sia un errore di battitura. Aspettiamo la messa in vendita sul sito Ryanair.

Pagina 26 di 26 primaprima ... 16242526

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. Stop per i MD80 di Meridiana dal 10 gennaio sino ad Aprile
    Da Josh_LIEE nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 60
    Ultimo messaggio: 5th July 2012, 17: 23
  2. Rimini Traffico Gennaio-Aprile 2011
    Da deepout83 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 20th May 2011, 13: 42
  3. Il 9 Aprile riapre la pista principale di Cagliari
    Da Josh_LIEE nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 35
    Ultimo messaggio: 28th March 2009, 20: 58
  4. EN/LH riapre Rimini-Monaco
    Da tHOmMY777 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 22nd February 2007, 22: 16

Tag per questa discussione

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •