Pagina 1 di 26 12311 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 25 su 643

Discussione: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

  1. #1
    Amministratore L'avatar di kenyaprince
    Registrato dal
    Jun 2008
    residenza
    VCE-TSF
    Messaggi
    28,816

    Star *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Ultima modifica di kenyaprince; 17th May 2017 a 23: 28

  2. #2
    Bannato
    Registrato dal
    Jul 2016
    Messaggi
    376

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA ***

    grazie.

  3. #3

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da kenyaprince Visualizza il messaggio
    Nulla di nuovo

  4. #4

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Chissà come sarebbero andate le cose se avessero davvero chiuso Linate...

    https://www.youtube.com/watch?v=hVX_o1-yQJo

    Magari Alitalia-KLM sarebbe quello che è oggi Air France-KLM

  5. #5

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    La politica ha difatto chiuso ciò che era stato preparato dai manager di az e klm.

    Se fosse andato in porto quel matrimonio oggi assisteremmo ad un altro scenario con un player Italo olandese con più di 450 aerei...

    Ora la politica ci viene a dire che az è privata e che non può fare nulla o qualcuno fa il moralista raccontando che az è costata 7 miliardi di euro.

    "Avevamo vinto!!" dichiara Cempella. L'Italia aveva vinto!!

    Invece no.. una telefonatina 24 ore prima e tutto cambia. Tutto finisce. E tutto ciò che da quel momento succede sarebbe potuto restare nel mondo dell'ipotetico.

    È come se giocando a poker se hanno il punto gli altri mi bastonano e se invece mi vengono serviti 4 assi e posso vincere io si mischiano le carte e si manda tutto a monte.

    Partite così è inutile giocarle....

    Sappiamo da Cempella che il 14 dicembre è Treu che lo chiama per dirgli che salta tutto.

    Chissà chi avrà chiamato Treu il 13....

    La politica inglese fece nominare Neil Kinnock alla commissione trasporti per fare gli interessi delle aziende di Sua Maestà, BA in primis.

    La politica italiana fece il contrario ma nessuno lo ricorda visto che i ns rappresentanti a Bruxelles ci vanno a mangiare le cozze o a prendersi il caffè coi Guylian...

    Oggi il ministro Delrio dichiara come sarebbe stato opportuno sviluppare il lungo raggio e allearsi con una grande società di trasporto aereo europea.

    Alitalia lo aveva già fatto caro ministro!!!!!

    Ma a qualcuno non stava bene...

  6. #6
    Junior Member
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    .
    Messaggi
    145

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Nel pieno stile italico si sono guardati gli interessi di bottega del breve periodo. I risultati del paese tutto sono sotto gli occhi di tutti. E Alitalia è lo specchio del paese. Morto.

  7. #7
    Senior Member
    Registrato dal
    Dec 2007
    residenza
    Prov. BR, Puglia
    Messaggi
    2,881

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Mi raccomando, come specifica il bando, tutte le manifestazioni d'interesse devono essere sottoposte rigorosamente in italiano. I numerosi player cinesi, tedeschi, francesi, ecc. saranno obbligate a servirsi di Google translator.

  8. #8

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da Discusfra Visualizza il messaggio
    Mi raccomando, come specifica il bando, tutte le manifestazioni d'interesse devono essere sottoposte rigorosamente in italiano. I numerosi player cinesi, tedeschi, francesi, ecc. saranno obbligate a servirsi di Google translator.
    Ridicoli oltre ogni limite

  9. #9

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Teleborsa) - Via libera del Governo al bando per le manifestazioni di interesse sulla cessione di Alitalia. I Commissari straordinari della compagnia aerea, ricevuta l'autorizzazione dal MIS , hanno pubblicato il "Bando per la raccolta di manifestazioni di interesse" non vincolanti, in conformità con quanto previsto dal decreto legge volto all'avvio della prima fase dell'Amministrazione Straordinaria. I soggetti interessati avranno tempo fino al 5 giugno 2017 per presentare le manifestazioni di interesse. L'annuncio della compagnia aerea è stato approvato nella serata di ieri, 17 maggio, dai Ministri dello sviluppo Carlo Calenda e da quello dei trasporti Graziano Delrio, che lo hanno esaminato insieme ai commissari straordinari, Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari. Resta invece l'attesa per conoscere gli advisor dell'operazione che dovrebbero essere svelati nei prossimi giorni. Questi avranno il compito i di "consigliare" i tre Commissari sia per gli aspetti industriali che per quelli finanziari. In lizza vi sono Merrill Lynch , Lazard , Mediobanca , Rothschild e Citigroup L'obiettivo, si legge nel bando, è quello di realizzare un "programma di recupero dell'equilibrio economico" della società, che potrà avvenire in tre differenti modalità: - Programma di cessione dei complessi aziendali che prevede la cessione unitaria dei complessi aziendali dell'impresa con la prosecuzione dell'esercizio dell'impresa stessa. - Programma di ristrutturazione ossia attraverso il riassetto economico e finanziario dell'impresa sulla base di un programma di risanamento. - Programma di cessione di beni e di contratti: tramite la cessione di complessi di beni e contratti dell'impresa con la prosecuzione dell'esercizio dell'impresa stessa. Possono manifestare interesse "imprese individuali o in forma societaria (ritenute tali in base alla legge dello Stato di appartenenza) di qualsiasi nazionalità, sia singolarmente sia congiuntamente con altre imprese individuali o in forma societaria (le cordate)". Ai soggetti ammessi "sarà comunque consentito, nel corso della procedura, costituire e/o modificare cordate - anche unendosi a soggetti che non abbiano manifestato interesse - secondo termini e modalità che saranno successivamente comunicati nelle ulteriori fasi della procedura". Ma chi sono i possibili acquirenti? Defilatasi Lufthansa e fuggiti gli investitori emiratini, ora si guarda con interesse ad Oriente, stando a quanto trapelato dal premier Paolo Gentiloni dopo la sua visita a Pechino. In proposito circolerebbe il nome di Air China, peraltro già "contattata" nel 2007 da Romano Prodi quale possibile acquirente appunto di Alitalia in piena crisi, prima che l'allora Presidente del Consiglio si orientasse verso Air France. Air China si dimostrò all'epoca interessata alla compagnia italiana, rinunciando poi all'affare in quanto "troppo giovane" e quindi priva dell'esperienza necessaria per affrontare un business molto complesso: Air China, di proprietà del governo di Pechino, nata nel 1988 dal voluto "disgregamento" della compagnia governativa di stato CAAC, era infatti divenuta operativa solo nel 1994. L'aerolinea rispose a Prodi che "i tempi non erano maturi" e che nel caso se ne sarebbe potuto riparlare dopo qualche anno. Ma c'è anche la possibilità che i vari operatori in campo (Lufthansa , Ryanair , EasyJet e Etihad) si spartiscano la "torta" secondo i rispettivi interessi.

    Teleborsa

  10. #10

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da simpy Visualizza il messaggio
    La politica ha difatto chiuso ciò che era stato preparato dai manager di az e klm.

    Se fosse andato in porto quel matrimonio oggi assisteremmo ad un altro scenario con un player Italo olandese con più di 450 aerei...

    Ora la politica ci viene a dire che az è privata e che non può fare nulla o qualcuno fa il moralista raccontando che az è costata 7 miliardi di euro.

    "Avevamo vinto!!" dichiara Cempella. L'Italia aveva vinto!!

    Invece no.. una telefonatina 24 ore prima e tutto cambia. Tutto finisce. E tutto ciò che da quel momento succede sarebbe potuto restare nel mondo dell'ipotetico.

    È come se giocando a poker se hanno il punto gli altri mi bastonano e se invece mi vengono serviti 4 assi e posso vincere io si mischiano le carte e si manda tutto a monte.

    Partite così è inutile giocarle....

    Sappiamo da Cempella che il 14 dicembre è Treu che lo chiama per dirgli che salta tutto.

    Chissà chi avrà chiamato Treu il 13....

    La politica inglese fece nominare Neil Kinnock alla commissione trasporti per fare gli interessi delle aziende di Sua Maestà, BA in primis.

    La politica italiana fece il contrario ma nessuno lo ricorda visto che i ns rappresentanti a Bruxelles ci vanno a mangiare le cozze o a prendersi il caffè coi Guylian...

    Oggi il ministro Delrio dichiara come sarebbe stato opportuno sviluppare il lungo raggio e allearsi con una grande società di trasporto aereo europea.

    Alitalia lo aveva già fatto caro ministro!!!!!

    Ma a qualcuno non stava bene...
    Quanta verità.
    Ho trovato questa interessante intervista a Cempella di 4 anni fa, non ricordo se sia già stata postata.

    https://www.youtube.com/watch?v=HpGrRmY2N7g
    Ciao

  11. #11
    Amministratore L'avatar di kenyaprince
    Registrato dal
    Jun 2008
    residenza
    VCE-TSF
    Messaggi
    28,816

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Secondo alcune indiscrezioni de "Il Giornale" si starebbe muovendo Hainan Airlines, il cui socio George Soros avrebbe incontrato Gentiloni a Palazzo Chigi. Da vedere ovviamente se attendibile.

  12. #12
    Amministratore L'avatar di kenyaprince
    Registrato dal
    Jun 2008
    residenza
    VCE-TSF
    Messaggi
    28,816

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Decolla il bando per la vendita-salvataggio di Alitalia. Ieri, in serata, il governo ha dato il via libera alla pubblicazione delle regole «ad ampio spettro» a cui, i possibili pretendenti, dovranno far riferimento per manifestare il proprio interesse.




    Un bando con tempi molto stretti: circa tre settimane per avviare l'iter che porterà ad avere le offerte vincolanti per ottobre. Aperto a singoli o cordate, invita a indicare la soluzione scelta per risolvere la crisi: ristrutturazione, acquisto dell'azienda in blocco o acquisto dei beni e contratti (il cosiddetto «spezzatino»). L'orizzonte di tempo per inviare le manifestazioni di interesse dovrebbe essere di tre settimane, con termine ai primi di giugno. In tempo per poter aprire verso metà giugno la «data room», dove gli interessati potranno visionare le carte e i dati riservati riguardanti l'azienda.


    L'obiettivo dei commissari è di avere le offerte non vincolanti a fine luglio, per poi valutare un'eventuale gara per arrivare alle offerte vincolanti a ottobre. Messe le carte in tavola chi sono a questo punto i potenziali acquirenti? Dopo la fuga dei big player dell'industria italiana, che uno a uno si sono chiamati fuori da un possibile coinvolgimento, martedì il premier Paolo Gentiloni ha rivelato esserci un concreto interesse da parte di «fondi di investimento strategici cinesi».


    Il premier non ha fatto nomi. Tuttavia, non è difficile circoscrivere l'identikit dei potenziali cavalieri bianchi. Se si trattasse di un fondo tout court i più probabili, perché già molto attivi sulla scena italiana, sarebbero il Cic, China Investment Corporation, il primo fondo sovrano cinese e secondo mondiale per dimensioni dopo quello norvegese o il Gingko Tree, secondo fondo sovrano cinese che, già qualche anno fa, si era interessato al settore ed era arrivato molto vicino a rilevare una quota del 30% degli Aeroporti di Roma. Se l'attenzione per Alitalia arrivasse invece da un operatore del settore, magari affiancato da uno di questi fondi, tra i primi indiziati risultano le compagnie aeree che operano già su Roma Fiumicino: Air China, China Eastern e la Hainan Airlines. Quest'ultima secondo alcune indiscrezioni si sarebbe già mossa, tramite il proprio socio George Soros, che avrebbe incontrato il premier Paolo Gentioni a Palazzo Chigi.


    Una soluzione «asiatica» però dovrebbe necessariamente passare per una modifica della norma europea che impone ai soggetti extra Ue di non poter andare oltre una partecipazione azionaria del 49% nelle compagnie aeree del Vecchio Continente (norma che nel 2014 aveva fermato Etihad sotto il 50%). Il governo ha detto che con Bruxelles sono in corso trattative avanzate per andare oltre. «Tuttavia commenta Andrea Giuricin, docente di Economia dei Trasporti all'Università Bicocca sembra abbastanza ingenuo pensare che si possano fare questi cambiamenti velocemente. L'opposizione di Air France e Lufthansa non sarà facile da combattere, nonostante da anni la stessa Commissione europea si sia espressa a favore del superamento del limite»

    Il Giornale

  13. #13
    Amministratore L'avatar di kenyaprince
    Registrato dal
    Jun 2008
    residenza
    VCE-TSF
    Messaggi
    28,816

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    L’Alitalia è ormai una azienda in svendita. Uno dei colossi del made in Italy che ha fatto volare milioni di italiani è ormai diventata un rottame di cui disfarsi e anche rapidamente. Nelle ultime ore sono giunte dalla Cina alcune indiscrezioni secondo le quali i gruppi China Airlines e Di Hainan avrebbero avanzato serie proposte per rilevare la compagnia di bandiera italiana.





    La Cina ha siglato, da pochi giorni, gli accordi commerciale per la cosiddetta ‘via della Seta’ il progetto commerciale che intende mettere in atto nel nostro paese per incrementare gli scambi commerciali con il Vecchio Continente. D’altronde l’unica strada rimasta al nostro governo per rilanciare Alitalia è quella degli investimenti privati, altrimenti Alitalia corre il rischio di vedersi smembrato l’asset per essere venduto ‘a pezzi’.


    Nelle prossime ore verranno fuori ulteriori indiscrezioni che potrebbero tracciare la via della resurrezione per la compagnia di volo italiana, ridando vigore alle speranze di dipendenti e dirigenti in attesa di buone nuove per non perdere il proprio posto di lavoro. Nella serata di ieri, il ministro dei Trasporti, Del Rio, ha comunque ribadito che il governo non intende nazionalizzare la compagnia, rafforzando quindi la tesi di una possibile vendita ad investitori privati.


    La soluzione più congeniale, per salvare Alitalia, sarebbe quella già adottata per l‘Ilva. Entro fine luglio dovrebbero cominciare ad arrivare le prime proposte concrete da parte degli investitori privati che potranno anche associarsi in cordate al fine di risollevare le sorti dell’azienda. Sfuma l’ipotesi di un piano parallelo da parte del governo italiano per la ristrutturazione di Alitalia. Pare ormai certo che la vendita ai privati sarà l’unica soluzione che il governo intenderà vagliare.

    businessvox

  14. #14
    Amministratore L'avatar di kenyaprince
    Registrato dal
    Jun 2008
    residenza
    VCE-TSF
    Messaggi
    28,816

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Qualche dettaglio sul progetto "Via della Seta" :


    Cos’è la nuova versione della Via della Seta, il mastodontico progetto lanciato dal presidente Xi Jinping per integrare l’Asia e l’Europa via terra e via mare


    La Via della Seta fu la strada che univa Oriente a Occidente: si sviluppò per circa 8.000 km, costituita da itinerari terrestri, marittimi e fluviali lungo i quali si snodavano i commerci tra l’impero cinese e quello romano. Oggi Pechino propone al mondo una nuova versione della Via della Seta, un mastodontico progetto lanciato dal presidente Xi Jinping nel 2013 per integrare l’Asia e l’Europa via terra e via mare.
    Si tratterebbe di costruire infrastrutture per un valore di oltre mille miliardi, buona parte dei quali messi sul piatto proprio da Pechino. Una mossa per consolidare i rapporti economici con l’Occidente, ma anche – fa notare Federico Rampini su la Repubblica – per proporre un modello alternativo a quello americano: in pratica mentre gli Stati uniti vanno verso il protezionismo, Pechino si aggrappa sul treno dalla globalizzazione. Cosa che, tra l’altro, ha già messo in chiaro il presidente cinese a inizio anno durante il forum economico di Davos, quando ha pronunciato un discorso tutto incentrato a difesa della globalizzazione.

    Ma l’iniziativa è soprattutto un grande progetto economico che punta a far comunicare l’Asia e l’Europa costruendo sei corridoi di trasporto via terra e via mare, attraverso i quali circoleranno merci, tecnologie, cultura.
    Il coinvolgimento dei leader internazionali e l’intervento di Gentiloni
    In questi giorni il forum internazionale organizzato da Pechino – al quale ha partecipato anche il nostro premier Paolo Gentiloni – ha avuto l’obiettivo di convincere gli invitati (leader di 29 Paesi, 1200 delegati provenienti da 110 Paesi) ad appoggiare l’ambizioso progetto cinese.
    Paolo Gentiloni, nel suo intervento a Pechino, ha sottolineato che il maxi piano cinese sarà “una sfida per l’Europa” e avrà successo nella misura in cui “le economie dei paesi diverranno più libere e diversificate, e le barriere commerciali ridotte”, ha detto, sottolineando che la parola chiave è la “connettività: connettività tra Europa e Asia e i vantaggi che ne seguiranno”.
    E’ importante, ha aggiunto, “la sinergia fra i progetti asiatici e quelli europei”, ricordando poi la “posizione privilegiata” dell’Italia, “al centro del Mediterraneo” ed il “grande potenziale italiano su porti e la logistica”. Gentiloni si è poi detto d’accordo con il presidente cinese Xi Jingpin nell’importanza di una “maggiore efficacia dei processi di governance della globalizzazione”, rinviando il tema all’appuntamento del prossimo G7 di Taormina. “L’Italia è pronta a fare la sua parte”, ha detto Gentiloni mentre Xi si è detto fiducioso sul fatto “che il G7 possa svolgere un ruolo costruttivo e favorire un clima positivo”.

  15. #15

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da belumosi Visualizza il messaggio
    Quanta verità.
    Ho trovato questa interessante intervista a Cempella di 4 anni fa, non ricordo se sia già stata postata.

    https://www.youtube.com/watch?v=HpGrRmY2N7g
    ottima segnalazione, che rabbia risentire queste intervista dopo 4 anni, ma i signori "Tafazzi" hanno voluto questo e ne pagheranno caro le conseguenze.

  16. #16

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    È emblematico che si parli di presunti interessi da parte di partner industriali extra UE quando la limitazione UE sulla proprietà rende difficile la gestione e la lega ad una proprietà di maggioranza UE.
    Considerato poi l'esempio di EY e le fantasmagoriche interferenze politiche e sindacali italiane solo un pazzo extra UE andrebbe ad infilarsi in un cul de sac del genere.
    Sarà che l'immagine dei cinesi è distorta dagli acquisti calcistici...

  17. #17
    Member
    Registrato dal
    Dec 2007
    residenza
    Milano, Lombardia.
    Messaggi
    1,684

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da Farfallina Visualizza il messaggio
    È emblematico che si parli di presunti interessi da parte di partner industriali extra UE quando la limitazione UE sulla proprietà rende difficile la gestione e la lega ad una proprietà di maggioranza UE.
    Considerato poi l'esempio di EY e le fantasmagoriche interferenze politiche e sindacali italiane solo un pazzo extra UE andrebbe ad infilarsi in un cul de sac del genere.
    Sarà che l'immagine dei cinesi è distorta dagli acquisti calcistici...
    Pure io non capisco come sia possibile che la brutta esperienza EY non abbia insegnato alcunché.

  18. #18
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    13,753

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da Farfallina Visualizza il messaggio
    È emblematico che si parli di presunti interessi da parte di partner industriali extra UE quando la limitazione UE sulla proprietà rende difficile la gestione e la lega ad una proprietà di maggioranza UE.
    In questo momento conviene far credere che i cinesi abbiano l'anello al naso e siano pronti ad investire miliardi per sviluppare Alitalia nel contesto della nuova via della seta (sigh). Quello che ne emerge e' di un paese (il nostro) di beoti e creduloni che pensano che dopo gli arabi possono fregare anche i cinesi.
    Ultima modifica di AZ209; 18th May 2017 a 12: 23

  19. #19
    Senior Member L'avatar di indaco1
    Registrato dal
    Sep 2007
    residenza
    .
    Messaggi
    2,997

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Caleremo le braghe ai cinesi su qualche cosa di importante in cambio di un po' di soldi per AZ

  20. #20
    Amministratore L'avatar di kenyaprince
    Registrato dal
    Jun 2008
    residenza
    VCE-TSF
    Messaggi
    28,816

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da indaco1 Visualizza il messaggio
    Caleremo le braghe ai cinesi su qualche cosa di importante in cambio di un po' di soldi per AZ
    e col vincolo del 49% fra 2 anni saremo qui a parlare probabilmente di nuovo della stessa cosa

  21. #21
    Member L'avatar di AZ1313
    Registrato dal
    Jun 2016
    residenza
    FOG
    Messaggi
    1,124

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da kenyaprince Visualizza il messaggio
    e col vincolo del 49% fra 2 anni saremo qui a parlare probabilmente di nuovo della stessa cosa
    Sarà africana però

  22. #22
    Bannato
    Registrato dal
    Sep 2013
    Messaggi
    1,488

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da Farfallina Visualizza il messaggio
    È emblematico che si parli di presunti interessi da parte di partner industriali extra UE quando la limitazione UE sulla proprietà rende difficile la gestione e la lega ad una proprietà di maggioranza UE.
    Considerato poi l'esempio di EY e le fantasmagoriche interferenze politiche e sindacali italiane solo un pazzo extra UE andrebbe ad infilarsi in un cul de sac del genere.
    Sarà che l'immagine dei cinesi è distorta dagli acquisti calcistici...
    Proprio perché i cinesi non hanno possibilità giuridica di acquistare, non costa loro nulla scrivere quattro righe per far contento il governo. In questo modo i nostri politicanti potranno dar colpa all'Europa dell'insuccesso del bando. Sappiamo che antieuropeismo porta consensi.

  23. #23

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da kenyaprince Visualizza il messaggio
    e col vincolo del 49% fra 2 anni saremo qui a parlare probabilmente di nuovo della stessa cosa
    Nel mentre comincia la colletta per il restante 51%.
    Un moteur d'auto dans le ventre et un d'avion dans le coeur

  24. #24
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    13,753

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Alitalia e il miliardo delle banche già in fumo

    Quel biglietto per salire sulla tolda di comando di Alitalia è costato caro, molto caro. Un viaggio di sola andata per le banche divenute loro malgrado i principali azionisti dell’agonizzante compagnia di bandiera.

    I due big bancari del Paese, Intesa e Unicredit , che in Cai erano arrivati a detenere due terzi del capitale pagano il grosso del conto. Cui si aggiungono più defilate la Popolare di Sondrio e l’onnipresente Mps. Solo dalla conversione di parte dei loro prestiti in azioni, avvenuta con la ristrutturazione del debito di fine 2014, arriva la botta più consistente. Le 4 banche infatti hanno rilevato azioni per un valore di 437 milioni di euro sui 478 milioni totali. UniCredit ha sottoscritto titoli per 180 milioni, Intesa a ruota per 157 milioni, la popolare di Sondrio per 75 milioni e Mps la rimanenza. Ora quelle azioni con l’insolvenza e la messa in amministrazione straordinaria valgono zero, valgono il pezzo di carta su cui è iscritto l’importo. Soldi bruciati in poco più di due anni. Ma la perdita che deriva dall’essere divenuti i soci forti del vettore, non è l’unica.

    In conto vanno o andranno messi i crediti tuttora esistenti e che con l’amministrazione straordinaria diventano di difficilissimo recupero. L’Alitalia che è sommersa oggi di debiti complessivi per 3 miliardi, aveva a fine 2015 un indebitamento solo finanziario per oltre 1,2 miliardi. Di questi circa la metà sono obbligazioni. Una da 375 milioni sottoscritta per 300 milioni dalle sole Generali, l’altra di 116 milioni,emesse entrambe nel 2015. Ovvio che anche i due maxi-bond saranno di difficile se non impossibile recupero. Per il resto oltre 600 milioni erano a fine 2015 costituiti da debiti bancari. Al gruppetto delle 4 banche italiane esposte strutturalmente con Alitalia, si sono aggiunte due istituti esteri la DVb bank e Investec che hanno aperto linee di credito a fine 2015 per 121 milioni. Le indiscrezioni dicono che l’indebitamento finanziario potrebbe essere salito da 1,2 a 1,6 miliardi nel corso del 2016. Saranno i commissari a dettagliare l’ammontare preciso delle esposizioni bancarie. Un fatto però è già assodato. Quel monte di debiti che grava sulla compagnia insolvente rimarrà congelata nel passivo per lungo tempo e il rischio più che concreto è che qualsiasi rotta prenderà l’Alitalia commissariata , le banche dovranno dire un quasi addio a quei denari. Non solo. Al mezzo miliardo di prestiti in capo alle banche italiane vanno aggiunti altri 200 milioni di crediti rimasti in pancia a Cai. Tra la conversione amara di parte dei crediti in capitale di fine 2014 (oggi di fatto azzerato) e la massa creditizia rimasta in capo a Alitalia il conto per UniCredit, Intesa, la Popolare di Sondrio e Mps supera ampiamente il miliardo. Del resto la sola UniCredit, come dichiarato da Mustier, ha perso sul vettore disastrato 500 milioni. Prestiti sofferenti che sono stati in parte già svalutati a bilancio. Certo è che con i capitani coraggiosi che si sono volatilizzati prima possibile dal carrozzone volante, il conto da pagare è finito alle banche che si sono sostituite di fatto agli imprenditori chiamati a raccolta da Berlusconi nel 2008. Il cerino da un miliardo di perdite è rimasto in mano al sistema bancario. Storia ahinoi già vista molte volte nelle crisi aziendali del Belpaese.

    http://www.ilsole24ore.com/art/notiz...GOB&fromSearch

  25. #25

    Predefinito Re: *** TESTO BANDO ALITALIA Amministrazione Straordinaria ***

    Quote Originariamente inviato da berioz Visualizza il messaggio
    Proprio perché i cinesi non hanno possibilità giuridica di acquistare, non costa loro nulla scrivere quattro righe per far contento il governo. In questo modo i nostri politicanti potranno dar colpa all'Europa dell'insuccesso del bando. Sappiamo che antieuropeismo porta consensi.
    Momento..., una legge per quanto possa essere giusta o sbagliata è una legge approvata da un consiglio e fino ad ora è stata rispettata e accettata da tutti, quindi sicuramente avrà i suoi contro ma anche i suoi pro. Sai che bello sarebbe il mondo se potesse girare sempre attorno a te?

Pagina 1 di 26 12311 ... ultimoultimo

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. *** Alitalia chiede l'amministrazione straordinaria ***
    Da AZ209 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 933
    Ultimo messaggio: 17th May 2017, 23: 27
  2. Risposte: 759
    Ultimo messaggio: 20th September 2011, 12: 38
  3. Myair, il Tribunale opta per l'amministrazione straordinaria
    Da Italo83 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 55
    Ultimo messaggio: 28th October 2009, 16: 58
  4. SkyEurope entra in "amministrazione straordinaria"
    Da Runway nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 40
    Ultimo messaggio: 24th June 2009, 21: 37
  5. Bando di gara per la privatizzazione Alitalia
    Da Quirino nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 29th December 2006, 13: 24

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •