Pagina 29 di 29 primaprima ... 19272829
Visualizzazione dei risultati da 701 a 724 su 724

Discussione: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

  1. #701

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Il gigantesco disservizio programmato da Ryanair, con duemila cancellazioni di voli, è uno dei più imponenti della storia dell'aviazione

    È quasi una ristrutturazione e cade in un momento molto delicato. Il numero uno della compagnia, Michael O'Leary, ha detto e ripetuto con enfasi che vuole acquistare Alitalia, o meglio il suo ramo di lungo raggio, rilevando aerei, piloti, equipaggi e manutenzioni. Saranno i commissari straordinari a decidere se l'offerta irlandese potrà essere presa in considerazione. Certo l'acquisto ora si fa più difficile perché l'onda di critiche sollevate da Ryanair renderebbe la vendita molto impopolare. Anche il ministro dei Trasporti Graziano Delrio ieri è stato netto: «La situazione creata con la cancellazione dei voli Ryanair è molto grave. Sono stati provocati disagi ai nostri cittadini e noi pretendiamo un rispetto assoluto dei diritti del passeggeri».

    Se una compagnia low cost «dura e pura» come Ryanair dovesse impadronirsi dell'ex compagnia di bandiera, che fine farebbe la cultura del servizio al passeggero di quest'ultima (che esiste al di là di ogni ironia)? L'impressione corrente è che i diritti dei passeggeri, anzi il rispetto verso di loro, siano ancora molto distanti tra le compagnie tradizionali e quelle a basso costo. Nella vendita di Alitalia non è quindi in gioco solo l'azienda, ma l'intero modello del viaggio. Più istituzionale da un lato e più furbesco dall'altro. Il successo delle low cost non è soltanto la riconosciuta efficienza degli aspetti operativi del volo, ma risiede anche in tanti risparmi minimi e nella pletora di costi accessori che si accompagnano al biglietto. Volere risparmiare non sempre fa risparmiare. L'ultimo esempio è recente: i due bagagli finora accettati a bordo da Ryanair sono stati ridotti a uno solo, a meno che non si paghi un supplemento. E di altri supplementi è costellata tutta la procedura d'acquisto.

    In realtà i viaggiatori - che in numero crescono costantemente di anno in anno in tutto il mondo - sono ancora divisi in due grandi categorie: quelli senza esigenze, per i quali il trasporto e il risparmio sono tutto, e quelli con esigenze acclarate, che non vogliono rinunciare, anche in una semplice classe economica, ad accoglienza e confortevolezza, confidando poi sul fatto che un marchio tradizionale non abbandona il cliente in aeroporto, come talvolta avviene nei casi di disservizio delle low cost (si vedano le cronache di quest'estate). Il modello a basso prezzo naturalmente fa gola perché se ben gestito guadagna molto, e tante grandi compagnie hanno figliato al loro interno delle autonome società low cost. Esattamente come tante catene di grandi magazzini hanno creato marchi di hard discount. Eppure il contrario non è avvenuto: se Ryanair comprasse Alitalia sarebbe la prima volta in cui un vettore low cost acquista una compagnia tradizionale. Per quest'ultima sarebbe, in gergo aeronautico, un inesorabile downgrade

    Paolo Stefanato, il Giornale.

  2. #702

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Toh, un commento interessante!

    (@ripps, ce l'ho con il Giornale non con te)
    Un moteur d'auto dans le ventre et un d'avion dans le coeur

  3. #703

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    ROMA (Reuters) - I costi che Ryanair dovrà affrontare in conseguenza del taglio dei voli previsto fino a fine ottobre non influiranno “con forza” sulle offerte presentate per Alitalia.

    Lo ha detto il vice ministro dei Trasporti Riccardo Nencini.

    “I numeri che sono stati pubblici dal Ceo di Ryanair parlano di 20-25 milioni di danno per il loro bilancio e non è una misura tale da poter influire con forza sulle offerte presentate. Sono numeri gestibili”, ha detto Nencini ai microfoni della trasmissione Rai ‘6 su Radio 1’.

    La compagnia low cost irlandese ha annunciato la cancellazione di 40-50 voli al giorno fino a fine ottobre per far fronte alla mancanza di piloti, e ha detto che le misure di indennizzo per le centinaia di migliaia di passeggeri lasciati a terra costeranno 20-25 milioni di euro. Ma secondo gli analisti i costi saranno superiori ai 30 milioni.

    Il 14 settembre scorso il Ceo di Ryanair Michael O‘Leary ha detto che la compagnia sta finalizzando l‘offerta vincolante per acquistare una parte della flotta di Alitalia.

    O‘Leary aveva già annunciato interesse per l‘acquisto di 90 aerei dalla compagnia italiana in amministrazione controllata.

    Il governo ha deciso di vendere Alitalia e dato mandato ai tre commissari straordinari di realizzare una cessione in blocco, o al massimo in due blocchi, dividendo la parte avio da quella di terra

  4. #704

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da ripps Visualizza il messaggio
    Il gigantesco disservizio programmato da Ryanair, con duemila cancellazioni di voli, è uno dei più imponenti della storia dell'aviazione

    È quasi una ristrutturazione e cade in un momento molto delicato. Il numero uno della compagnia, Michael O'Leary, ha detto e ripetuto con enfasi che vuole acquistare Alitalia, o meglio il suo ramo di lungo raggio, rilevando aerei, piloti, equipaggi e manutenzioni. Saranno i commissari straordinari a decidere se l'offerta irlandese potrà essere presa in considerazione. Certo l'acquisto ora si fa più difficile perché l'onda di critiche sollevate da Ryanair renderebbe la vendita molto impopolare. Anche il ministro dei Trasporti Graziano Delrio ieri è stato netto: «La situazione creata con la cancellazione dei voli Ryanair è molto grave. Sono stati provocati disagi ai nostri cittadini e noi pretendiamo un rispetto assoluto dei diritti del passeggeri».

    Se una compagnia low cost «dura e pura» come Ryanair dovesse impadronirsi dell'ex compagnia di bandiera, che fine farebbe la cultura del servizio al passeggero di quest'ultima (che esiste al di là di ogni ironia)? L'impressione corrente è che i diritti dei passeggeri, anzi il rispetto verso di loro, siano ancora molto distanti tra le compagnie tradizionali e quelle a basso costo. Nella vendita di Alitalia non è quindi in gioco solo l'azienda, ma l'intero modello del viaggio. Più istituzionale da un lato e più furbesco dall'altro. Il successo delle low cost non è soltanto la riconosciuta efficienza degli aspetti operativi del volo, ma risiede anche in tanti risparmi minimi e nella pletora di costi accessori che si accompagnano al biglietto. Volere risparmiare non sempre fa risparmiare. L'ultimo esempio è recente: i due bagagli finora accettati a bordo da Ryanair sono stati ridotti a uno solo, a meno che non si paghi un supplemento. E di altri supplementi è costellata tutta la procedura d'acquisto.

    In realtà i viaggiatori - che in numero crescono costantemente di anno in anno in tutto il mondo - sono ancora divisi in due grandi categorie: quelli senza esigenze, per i quali il trasporto e il risparmio sono tutto, e quelli con esigenze acclarate, che non vogliono rinunciare, anche in una semplice classe economica, ad accoglienza e confortevolezza, confidando poi sul fatto che un marchio tradizionale non abbandona il cliente in aeroporto, come talvolta avviene nei casi di disservizio delle low cost (si vedano le cronache di quest'estate). Il modello a basso prezzo naturalmente fa gola perché se ben gestito guadagna molto, e tante grandi compagnie hanno figliato al loro interno delle autonome società low cost. Esattamente come tante catene di grandi magazzini hanno creato marchi di hard discount. Eppure il contrario non è avvenuto: se Ryanair comprasse Alitalia sarebbe la prima volta in cui un vettore low cost acquista una compagnia tradizionale. Per quest'ultima sarebbe, in gergo aeronautico, un inesorabile downgrade

    Paolo Stefanato, il Giornale.
    una volta tanto un condivisibile commento, pessimo invece l'intervento di Nencini che avrebbe fatto meglio a tacere ovvero a rimandare alle valutazioni dei commissari

  5. #705

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Ma i fondi interessati ad Az (o comunque che hanno presentato un' offerta) che possibilità hanno di acquistare la parte volo della compagnia ? Dietro di loro è presente qualche compagnia (mediorientale) ?
    Perchè credo che EasyJet e FR sono da considerarsi molto poco probabili, cosa resta ? LH da sola o qualche altra compagnia extra UE (EY) ? il ritorno ai vecchi soci con l' aiuto del governo? o il fallimento ?
    Escludendo, almeno per ora, il terzo punto credo che le pretendenti in campo siano ben poche.
    Tra l' altro sembra oramai certo che la vendita in blocco, utopistica, non sia minimamente possibile: già riuscire a vendere la parte volo per intero sarebbe un grande colpo dei Commissari. Ma credo che ci aspetteranno mesi molto ma molto lunghi .....

  6. #706
    Senior Member L'avatar di dario abbece
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    milano
    Messaggi
    2,200

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    purtroppo penso che il bando di gara si trasformerà in un bando per una funerale di terza classe
    "Abbiamo bisogno di presidiare Malpensa, perché sviluppa flussi importanti " (Rocco Sabelli- 23 settembre 2009-audizione alla Camera)

  7. #707

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da EdoC Visualizza il messaggio
    Ma i fondi interessati ad Az (o comunque che hanno presentato un' offerta) che possibilità hanno di acquistare la parte volo della compagnia ? Dietro di loro è presente qualche compagnia (mediorientale) ?
    Perchè credo che EasyJet e FR sono da considerarsi molto poco probabili, cosa resta ? LH da sola o qualche altra compagnia extra UE (EY) ? il ritorno ai vecchi soci con l' aiuto del governo? o il fallimento ?
    Escludendo, almeno per ora, il terzo punto credo che le pretendenti in campo siano ben poche.
    Tra l' altro sembra oramai certo che la vendita in blocco, utopistica, non sia minimamente possibile: già riuscire a vendere la parte volo per intero sarebbe un grande colpo dei Commissari. Ma credo che ci aspetteranno mesi molto ma molto lunghi .....
    Non sarebbe la prima volta che fondi speculativi entrano nell'azionariato di una compagnia aerea. Il problema per loro è che, per quanto ne so, queilli interessati sono tutti soggetti non comunitari che quindi dovrebbero avere un socio di maggioranza.

  8. #708

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017


  9. #709

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Etihad qui viene messa fra gli interessati all'handling,comunque la cosa più seria l'ha detta Paleari e cioè di aspettare il 2 ottobre.

  10. #710

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Se Etihad vuole l'handling, possiamo dire che è già suo. 300 mln di crediti da mettere sul piatto rappresentano un vantaggio incolmabile per qualunque concorrente.

  11. #711
    Member L'avatar di tiefpeck
    Registrato dal
    Aug 2011
    residenza
    Back to Fischamend
    Messaggi
    1,446

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da berioz Visualizza il messaggio
    Se Etihad vuole l'handling, possiamo dire che è già suo. 300 mln di crediti da mettere sul piatto rappresentano un vantaggio incolmabile per qualunque concorrente.
    Francamente, e non volertene personalmente, compensare un credito chirografario con il prezzo di un'offerta di acquisto da AS mi pare impossibile. Dove c'è scritto che si può fare?

  12. #712

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da tiefpeck Visualizza il messaggio
    Francamente, e non volertene personalmente, compensare un credito chirografario con il prezzo di un'offerta di acquisto da AS mi pare impossibile. Dove c'è scritto che si può fare?
    Non volertene personalmente, ma pensi che la parte volo venga via gratis e senza debiti con pure in pancia 600 mln di cassa?
    I chirografari verranno pagati eccome, almeno in parte.

  13. #713

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Difficile pensare che EY voglia l'handling senza interessarsi della parte aviation.

  14. #714

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da berioz Visualizza il messaggio
    Non volertene personalmente, ma pensi che la parte volo venga via gratis e senza debiti con pure in pancia 600 mln di cassa?
    I chirografari verranno pagati eccome, almeno in parte.
    In cassa non c'è niente, chiunque sia l'acquirente, sempre ammesso che riesca il miracolo della vendita, dovrà restituire il prestito.

  15. #715

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da rr41 Visualizza il messaggio
    In cassa non c'è niente, chiunque sia l'acquirente, sempre ammesso che riesca il miracolo della vendita, dovrà restituire il prestito.
    Ho grossi dubbi che questo avvenga cosi come ho grossi dubbi che verranno pagati i debiti pregressi.
    Il Governo ha fatto capire che il suo interesse primario è vendere Az intera o, visto che sarà difficile, vendere tutta la parte aviation per intera e tutta la parte handling per intero. E sono abbastanza convinto che lo possano fare salvo che i nuovi compratori debbano pagare i 600 mln e i debiti pregressi. Faranno un' altra bad company come già fatto in passato. Salvare Az a qualunque costo è l' obiettivo unico del governo: penso che siano stati fin troppo chiari al riguardo.
    Bisognerebbe capire i risultati di questi mesi (che saranno sicuramente con il segno -) ma soprattutto la situazione di cassa considerando che i tempi saranno abbastanza lunghi.
    Ovviamente potrà essere smentito.
    ps. Che EY non partecipi alla parte aviation mi sembra molto strano: a meno che non siano già d' accordo con LH per operare un' offerta congiunta nelle prossime settimane.

  16. #716
    Junior Member L'avatar di Niccolò
    Registrato dal
    Aug 2015
    residenza
    Osimo
    Messaggi
    166

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Penso che sia pacifico che, almeno gran parte, dei 600.000 MLN non verrà restituita.
    Se mai una compagnia privata dovesse acquistare Alitalia quando tratterà con i commissari nella "fase migliorativa" e dirà -compriamo due aerei di lungo raggio e assumiamo mille mila lavoratori, oppure paghiamo il debito. Cosa preferite?-. Cosa preferiranno i commissari rappresentanti del governo italiano?

  17. #717

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    I commissari non sono rappresentanti del governo, non hanno il potere di rinunciare al credito né possono trasformare un prestito in un contributo a fondo perduto. Eventualmente può farlo solo il governo stesso.

  18. #718

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Intervista a uno dei 2 piloti della cordata per AZ.

    http://www.linkiesta.it/it/article/2...darsene/35557/

  19. #719

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da ripps Visualizza il messaggio
    Intervista a uno dei 2 piloti della cordata per AZ.

    http://www.linkiesta.it/it/article/2...darsene/35557/
    AZ non ha bisogno di alleanze, ha già 60 milioni di italiani, basta rifare i contratti esternalizzati a Roma. Certo piacerebbe conoscere questi finanziatori importanti.

  20. #720
    Senior Member L'avatar di totocrista
    Registrato dal
    Sep 2012
    residenza
    tps - Psa
    Messaggi
    3,517

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da Farfallina Visualizza il messaggio
    AZ non ha bisogno di alleanze, ha già 60 milioni di italiani, basta rifare i contratti esternalizzati a Roma. Certo piacerebbe conoscere questi finanziatori importanti.
    vengono per il Papa....

  21. #721
    Moderatore L'avatar di FlyKing
    Registrato dal
    Apr 2011
    residenza
    Genova - LIMJ
    Messaggi
    5,242

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da Farfallina Visualizza il messaggio
    AZ non ha bisogno di alleanze, ha già 60 milioni di italiani, basta rifare i contratti esternalizzati a Roma. Certo piacerebbe conoscere questi finanziatori importanti.
    Merita un quote completo perché altrimenti non è possibile apprezzare a pieno il tenore della riflessione

    Alitalia può resistere “stand alone”?

    Leggendo i conti si capisce che per Alitalia non ci sarebbe bisogno di alleanze. Alitalia ha un mercato potenziale molto grande: 60 milioni di italiani, i milioni di italiani che vivono all’estero, i turisti in generale e quelli che vengono per vedere il Papa. Un bacino così è sufficiente.
    Questo signore dice di essere uno dei fautori della cordata dei piloti, perché costoro devono entrare nel CdA della compagnia.
    Auguri a tutti.
    Non c'è fuoco né gelo tale da sfidare ciò che un uomo può accumulare nel proprio cuore. [Francis Scott Fitzgerald - The Great Gatsby]

  22. #722
    Junior Member L'avatar di Niccolò
    Registrato dal
    Aug 2015
    residenza
    Osimo
    Messaggi
    166

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da rr41 Visualizza il messaggio
    I commissari non sono rappresentanti del governo, non hanno il potere di rinunciare al credito né possono trasformare un prestito in un contributo a fondo perduto. Eventualmente può farlo solo il governo stesso.
    Certo che i commissari sono rappresentanti del governo. Di chi altrimenti?
    Per quanto riguarda i 600 MLN il governo non può trasformarli in "contributo a fondo perduto" perché andrebbe contro le normative europee. Ma se si divide l'Alitalia in buona e cattiva (come si fa di solito e come si è già fatto), basterà lasciare il prestito nella compagnia che andrà a fallimento e vendere quella in attivo senza debiti.

  23. #723
    Senior Member L'avatar di TW 843
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Ormeggiatore di aliscafi
    Messaggi
    28,759

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Non sarei sicuro che finisca così. Non è ancora stato depositato il bilancio 2016, non si sa quali dati troverà in data room. Le posso dire che io personalmente e un collega comandante, abbiamo formato una cordata con alcuni finanziatori. È necessario che i piloti entrino nel cda. Non devono ripetersi le malversazioni, su cui mi auguro faccia luce anche la magistratura, che hanno portato la gestione dei privati a perdere quattro volte di più della gestione pubblica in un anno record per le compagnie aeree come quello passato.

    Ci dica qualcosa di più sulla vostra cordata.
    Abbiamo depositato una proposta di acquisto di Alitalia. Abbiamo coinvolto investitori importanti. Manca il piano industriale, che non possiamo fare finché non avremo accesso alla data room. Abbiamo già i consulenti pronti.

    Alitalia può resistere “stand alone”?
    Leggendo i conti si capisce che per Alitalia non ci sarebbe bisogno di alleanze. Alitalia ha un mercato potenziale molto grande: 60 milioni di italiani, i milioni di italiani che vivono all’estero, i turisti in generale e quelli che vengono per vedere il Papa. Un bacino così è sufficiente. Basterebbe mettere tutti i contratti in ordine. A partire dalla manutenzione di Ams hanno fatto fallire delle eccellenze e finito per pagare molto di più forniture esterne.
    Che modesto...dice di non avere ancora un piano industriale mentre in realtà già sa che sarà basato sul Papa e sui turisti.

    E se sanno già tutto perché poi prendere dei consulenti?

    E poi i consulenti non fanno parte della categoria" forniture esterne pagate molto di più" che secondo lui hanno portato malversazioni?

  24. #724

    Predefinito Re: Thread Alitalia - Agosto/Settembre 2017

    Quote Originariamente inviato da Niccolò Visualizza il messaggio
    Certo che i commissari sono rappresentanti del governo. Di chi altrimenti?
    Per quanto riguarda i 600 MLN il governo non può trasformarli in "contributo a fondo perduto" perché andrebbe contro le normative europee. Ma se si divide l'Alitalia in buona e cattiva (come si fa di solito e come si è già fatto), basterà lasciare il prestito nella compagnia che andrà a fallimento e vendere quella in attivo senza debiti.
    La restituzione del prestito ponte è materia complicata e non è semplice lasciarlo nella bad company perché implicherebbe che la stessa chiude con 0 ai creditori e valore 0 dato agli asset ceduti alla good company in quanto il prestito ponte è stato fornito dopo l'entrata in A.S. e quindi va in pre-deduzione.
    La conversione del prestito ponte in azioni è implicitamente stata ipotizzata da Delrio che disse che lo Stato era disponibile ad una quota di minoranza di AZ, impensabile che sia denaro cash ammesso dall'UE, più probabile quindi una conversione del prestito ponte sulla scia di quanto fatto con MPS e i Monti Bond. Dando una giusta valorizzazione (quindi che non sia un regalo) probabilmente passa in UE (considerate anche l'affaire AB in Germania e STX France). Ma dipende ovviamente dagli scenari delle offerte.

Pagina 29 di 29 primaprima ... 19272829

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 14 utenti che visualizzano di questa discussione. (2 utenti 12 ospiti)

  1. fedesar,
  2. matteonair

Discussioni simili

  1. Thread Alitalia - Luglio 2017
    Da aless nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 706
    Ultimo messaggio: 2nd August 2017, 12: 37
  2. Thread Alitalia - Giugno 2017
    Da DusCgn nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 1030
    Ultimo messaggio: 3rd July 2017, 11: 46
  3. Thread Alitalia febbraio 2017
    Da enrico nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 853
    Ultimo messaggio: 1st March 2017, 09: 59
  4. Thread Alitalia - Gennaio 2017
    Da enrico nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 445
    Ultimo messaggio: 3rd February 2017, 12: 27
  5. Thread Alitalia/CAI 31 settembre
    Da malpensante nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 30th September 2008, 23: 38

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •