Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 25 su 64

Discussione: [TR] A zonzo per gli USA - Alitalia business class

  1. #1
    Socio 2015 L'avatar di flyboy
    Registrato dal
    Aug 2012
    residenza
    Milano
    Messaggi
    4,045

    Predefinito [TR] A zonzo per gli USA - Alitalia business class

    Ci siamo. Era certo che quest’estate sarei tornato negli Uessei. Era scritto già da 5 anni.
    Si trattava di definire solo i dettagli. Il primo hotel viene prenotato a settembre 2016, quando ancora non abbiamo neppure staccato il volo intercontinentale. Si sa mai…. Tanto, mal che vada, è disdettabile fino a 48h prima.

    Essendo i miei TR sempre molto sintetici, vedrete OT di solo due delle 4 tappe.

    Bene, partiamo dall’aeroporto tanto amato dai milanesi, e che tanti mal di testa ha causato (e causa ancora) a molti utenti.
    E’ l’alba, e Linate si presenta così. All’esterno non sono ancora iniziati i lavori di maquillage da poco annunciati.


    Andiamo subito ai check in AZ per Roma, che sono in una zona separata rispetto agli altri voli AZ e posti vicino ai controlli.


    Espletate velocemente le formalità, si va al fast track. Come potete vedere anche a Linate hanno installato i lettori automatici per l’accesso.


    Passati i controlli andiamo a far colazione in lounge. La ex Manzoni è chiusa, ed è aperta solo la ex Airone e prima ancora ex Lufthansa.
    Peccato: il plus della lounge ai piani alti è un cappuccino (con caffè scadentissimo) fatto direttamente al bar, oltre alla vista dell’apron.



    Questo è l’ingresso dove viene effettuata la registrazione.


    E questa la lounge.



    Al mattino la scelta è tra brioches salate e dolcetti vari.


    Arriviamo al nostro gate nel momento in cui annunciano l’imbarco.


    13900 si è messo a fare concorrenza ad AZ anche su LCY, che sta imbarcando prestissimo al mattino.


    Il nostro vicino di parcheggio carica il catering.


    Ed eccoci a bordo. Tanti transiti per il medio oriente.


    Il Gruppo LH impegna ben due dei 5 finger quest’oggi.


    Stacchiamo.


    Nel masterplan SEA lo storico deposito bus che vedete, sottoposto a vincolo dalla sovrintendenza (evito di commentare…), verrà smontato e ricollocato altrove per far posto al nuovo Terminal.


    767 cargo che staziona durante il giorno sempre allo stesso stallo.


    Lavori in corso, non ho capito per cosa. Forse nuova area deicing?


    Passiamo di fronte a los Bomberos!!!!


    Decolliamo dalla solita 36. A sinistra l’aviazione generale.
    LIN-FCO
    Volo: AZ 2013
    Classe: C
    Posto: 02A
    Tipo di aereo: A319
    Reg: EI-IMM
    Schedulato: 07.00-08.10
    In volo: 07.00-07.55
    Durata: 55 min.


    Il nuovo skyline di Milano: a sinistra la zona di Porta Nuova con il grattacielo Unicredit, progettato dall’architetto César Pelli e realizzato dal gruppo immobiliare Hines, che con i suoi 231 metri dovrebbe essere il più alto d’Italia. Al centro il famoso Bosco Verticale di Stefano Boeri e a destra il nuovo Pirellone.


    Qui invece la zona ex Fiera con la torre Isozaki, che verrà inaugurata tra qualche settimana, e sarà la sede di Allianz. E’ in costruzione la torre di Zaha Hadid, che ospiterà il gruppo Generali, ed è appena iniziata quella di Libeskind.
    Queste ultime due avrebbero dovuto avere una forma ‘storta’ ed i progetti furono rivisti per l’opposizione dell’allora presidente del consiglio che ritenne poco eleganti i due grattacieli e protestò apertamente per lo scempio che si sarebbe consumato a Milano. Che vergogna!
    A sinistra lo stadio di San Siro.


    Vista della sezione di business del nostro A319.


    Questo è il servizio offerto. La brioche calda è mignon, ma tanto mignon. Troppo.


    Galley.


    Sorvoliamo il porto di Civitavecchia.


    Sul volo niente da dire. Stacchiamo dal gate alle 6.55, decolliamo puntualissimi e dopo aver allungato un po’ su Bracciano atterriamo in anticipo alle 7.55. Parata di aeromobili AZ a Fiumicino.




    New livery. Cancelleranno le linee di sabbia? Chissà…


    I vecchi hangar della manutenzione con le scritte Alitalia cancellate, ma che si intuiscono ancora.


    Il nuovo che avanza. Vedremo cosa combinerà a breve sul LR a Fiumicino.


    Arriviamo al molo B.


    Ecco la torre di controllo recentemente riaperta dopo la ristrutturazione. Anch’essa è stata vincolata dalla sovrintendenza che ne ha impedito l’abbattimento che avrebbe portato ad una costruzione di una nuova torre più funzionale. Di nuovo, no comment…


    Arriviamo al nostro stallo. La navetta LIN-FCO solitamente utilizza i gate più vicini al corpo dell’aerostazione per ridurre un pelino i tempi di percorrenza.


    Bene, sbarchiamo e ci dirigiamo verso la zona no Shengen. Il controllo passaporto elettronico ridà dignità all’aeroporto di Fiumicino. Andrebbe implementato anche a Malpensa.


    Per quanto mi riguarda mi trovo per la prima volta nella nuova zona E, dove si posiziona il duty free.


    Esteticamente piacevole, non è differente da quanto realizzato a Malpensa.


    Mi è molto piaciuta l’idea di concentrare le griffe di moda in un’unica area. Non ho avuto il tempo si salire al piano superiore per vedere la zona food.




    Partenze della mattina.


    E questa è la prima vista del nuovo molo, utilizzato quest’oggi da Alitalia e Delta.


    Facciamo un salto alla lounge. L’unica possibile è la ex Le Navi. Sono necessari alcuni totem per indicare il percorso da seguire per arrivarci.




    Saliti di un piano, questo è l’anonimo ingresso.


    La lounge è di vecchissima concezione, anche se aperta non da tanti anni. Quanto meno c’è luce naturale.


    Si sviluppa su due piani. Quello superiore, per la mia esperienza, è quasi sempre vuoto, mentre di sotto c’è sempre gente in piedi.




    Questo il catering.


    C’è anche un buffet caldo per la colazione. Patate spettacolari!!!!!


    Ritorniamo indietro per andare verso il nuovo molo. Questa è la nuova area informazioni AZ.


    E questo l’imbocco del nuovo molo.


    Ai gate D dominano i nuovi padroni dei cieli della Sardegna.
    Io ho già profetizzato i titoli della pagina di Alghero de La Nuova Sardegna qualora Blue Air non chiuda un accordo di interline con AZ per gestire almeno il bagaglio in transito.


    Ed eccoci al nuovo molo.


    Buona notte, neh! Basta che non siate sul mio volo, che nun ve devono venì a cercà. E poi toglietevi le scarpe, che mi svonciate il tessuto del divano nuovo nuovo.
    Sullo sfondo notate due scale mobili sbarrate che porteranno, forse, un giorno, alla superstrafichissima nuova Casa Alitalia.


    Eccoci all’imbarco. Mi piace che strutturalmente sia stata pensata la suddivisione dei flussi dei passeggeri a seconda della classe di prenotazione.


    Il nostro vicino.


    Anche il pontile d’imbarco è molto bello e luminoso.


    Io inizio già a sbuffare quando vedo che l’ingresso per i passeggeri di business è sbarrato. Perché??????????
    L’aeroporto mette a disposizione l’infrastruttura, il finger è regolarmente posizionato, e la porta dell’aeromobile è anche aperta.


    Con chi si vola oggi? EI-DIR!!!!!!!!!!!


    Saliamo a bordo e con voce roboante, giusto per non farmi sentire da nessuno, esclamo: “ma sapete con cosa voliamo oggi? L’ex scassoplano EI-DIR, gemello di EI-DIP!!!” La purser, che vedete di spalle, si gira di scatto e fa una smorfia, mentre i miei amici mi danno una gomitata per tentare di zittirmi, senza capire cosa avevo detto, ma intuendo che era una delle mie solite uscite.
    Tiè! Così impari a non accogliermi dall’ingresso giusto!!!! La purser passerà a salutare ogni passeggero. Molto bene.


    Ecco la mia seduta. Sono posizionati già i menu di quest’oggi.


    Arriva il drink di benvenuto. Ora, capisco che è un po’ presto, che andiamo al risparmio e che ne viene servito giusto un dito, ma qui la misura è proprio quella del mignolo, eh!!!!


    Di fronte è già disponibile il cuscino con la coperta. Come già ho scritto, non amo molto il piumino Alitalia. E’ troppo corto ed il colore marroncino non è proprio sexy.


    Di lato cuffie ed acqua già al loro posto.


    Vista della cabina ancora quasi vuota.


    Questo è il menu di oggi. Piemonte.


    E questo il satellite. A mio avviso avrebbero dovuto lasciare la vecchia codifica per i gate dei voli che partono dal satellite (in passato identificati dalla lettera G). In tal modo, almeno per i viaggiatori avvezzi, sarebbe stato subito chiaro dove andare in base alla lettera . Tutti i gate no shengen sono invece numerati con la lettera E. Bisogna ricordarsi i range dei numeri per capire subito se imbarcherai al nuovo molo o se devi prendere il trenino per il satellite.


    Arriva Vueling in special livery.


    Safety card.


    Intanto gli assistenti di volo consegnano la pochette.


    Il nostro vicino se ne va a JFK.




    Smanetto sul sistema di intrattenimento.


    Finalmente stacchiamo anche noi. Nel mentre ci trainano, qualche foto sui decolli dalla solita 25. Alitalia.


    Swiss.


    Arriva Delta.


    Mentre AA se ne va.


    Special livery Renegade.


    Tarom.


    Delta prende il posto lasciato dagli aeromobili AZ in partenza.


    Oltrepassiamo la pista 07, che personalmente non ho mai utilizzato (forse in atterraggio una volta da bambino), e ci dirigiamo verso la 16R. Intanto gli AAVV passano da ogni passeggero per appuntare le scelte dei pasti e delle bevande.


    Attendiamo prima l’atterraggio di Finnair.


    In volo.
    FCO-ORD
    Volo: AZ 628
    Classe: J
    Posto: 02A
    Tipo di aereo: A332
    Reg: EI-DIR
    Schedulato: 09.30-13.10
    In volo: 09.50-13.00
    Durata: 10 h e 10 min.


    L’ala è imponente.


    Petroliera a largo di Fiumicino.


    L’aeroporto mentre ci dirigiamo verso nord.


    IFE.




    Inizia il servizio con uno sprissssssss e qualche stuzzichino. Ottimo, se si pensa che i più distribuiscono noccioline (spesso fredde).
    Non viene menzionato il dine any time.


    Flan di patate al timo (in alternative c’era il filetto di trota). Sapore neutro. Bocciato.
    Non preoccupatevi, non terrò il bicchiere del vino vuoto.


    Agnolotti del plin, molto molto buoni.
    Anche il servizio sarà davvero eccellente. L’AV sversa un po’ di vino sulla tovaglia ma non è colpa sua. C’è stato un momento di turbolenza proprio nel momento in cui serviva.


    Lombata di Agnello. Buona ma niente di che.


    Formaggi superlativi.


    Sorvoliamo la costa tra Olanda e GB: qualcuno in qualche nostra isola protesta contro le pale eoliche perché deturpano il paesaggio. Ma andate a…..


    Dolce ottimo e limoncello per finire.


    Essendo un volo diurno me lo godo. Non dormo, guardo due film, ascolto un po’ di musica, curioso un pochino. Questo è il galley che separa la J dalla Y+.


    Alcuni particolari.




    La zona di J dopo che il servizio si è concluso.


    Vista così, in penumbra, con questi colori ed il segnale del WC rosso, sembra un postribolo.


    Prima dell’atterraggio viene offerto uno snack.


    Ci avviciniamo.


    A lato a noi un volo United…


    ….che atterrerà insieme a noi sulla pista parallela.


    Eccoci in finale. Atterreremo sulla 28C.


    Jal ci chiede di sbrigarci, che loro sono sempre puntuali e devono decollare dopo che noi tocchiamo il suolo esattamente al secondo convenuto. Altrimenti vanno in ansia passeggeri, equipaggio e piloti, e non basta un flacone di calmante.


    United.


    Terminal AA.


    Copa. Ho volato con loro pochi mesi fa.


    Delta decolla.


    American. Francamente ignoravo che avessero 787 in flotta.


    C’è coda ai decolli.


    Lufthansa è già qui con il suo B748. Splendido!!!


    Frullino United.


    Interjet.


    Spirit.


    China Eastern va contro un palo.


    Parcheggiamo a fianco di Air India.


    Frullini Delta e American.




    Il volo è stato ottimo: AAVV presenti, ben coordinati durante il servizio, attenti a quel che facevano.
    Qualità dei pasti buona, ed anche sui vini devo dire che rispetto al passato c’è stato un miglioramento.
    IFE funzionante e con buona scelta di CD e film.
    E’ tutto. Salto l’OT di Chicago e riprendo con il prossimo volo da ORD.
    Stay tuned!
    Ultima modifica di enrico; 21st September 2017 a 13: 08

  2. #2
    Junior Member
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    488

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Ammetto che l'OT di Chicago poteva essere interessante, ad ogni modo letto tutto d'un fiato: me gusta!

    Unica pecca: Mi parli delle patate quando lì affianco ci sono quelli che sembrano degli arancini...

  3. #3

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Ottimo inizio Flybo'!

    certo che avere il menù Piemonte e non mettere, nei formaggi, una tometta... un màcagn... o una bagna caûda come antipasto... Vabbè, dettagli!
    Are we there yet? Stories from the road.

  4. #4
    Member L'avatar di AlicorporateUK
    Registrato dal
    Mar 2009
    residenza
    Varsavia
    Messaggi
    1,281

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Bello rivedere un TR (e che TR, complimenti) con aerei Alitalia. Prodotto J targato AZ davvero valido e con poco o nulla da invidiare alle altre più blasonate [europee]. Peccato (tralasciando per un momento le disgraziate vicende degli ultimi tempi) per il network ridotto all'osso e la situazione lounge, [le ex] Le Navi e Borromini non si possono proprio vedere (nell'aeroporto principale poi...).

    Attendo il prosieguo.

    G

  5. #5

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Bello!

    In ordine sfuso:

    - nelle sovrintendenze circola sempre roba buonissima;

    - com'è come non è, è la prima volta che vedo un TR dal molo E di FCO, e devo dire che mi piace molto. Non mi stancherò mai di sottolineare come a Roma abbiano fatto passi da gigante nel migliorare l'aeroporto;

    - mi trovo costretto a contestare la tua scelta di appellare "frullino" i jet e persino un MD. Si può disquisire sull'esatta tipologia di aeromobile che rientra nella categoria, ma deve obbligatoriamente essere un turboprop.


    A presto con il resto!
    Un moteur d'auto dans le ventre et un d'avion dans le coeur

  6. #6
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    13,582

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Bell'inizio e sempre molto piacevole da leggere come tutti i tuoi TR.
    Concordo con aless sull'errato uso di "frullino", termine che si usa genericamente per i turboprop, ed anche sulle evidenti migliorie di FCO.

    Daje col resto.

  7. #7

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    ...ma casa AZ a FCO come mai era inoperativa?
    e la Manzoni a LIN?
    Thanks for support, dal momento che a breve mi devo fare una LIN-FCO-LAX
    ps ottimo inizio, in attesa del resto! :-)

  8. #8
    Member L'avatar di AlicorporateUK
    Registrato dal
    Mar 2009
    residenza
    Varsavia
    Messaggi
    1,281

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da borabora Visualizza il messaggio
    ma casa AZ a FCO come mai era inoperativa?
    e la Manzoni a LIN?
    Casa Alitalia (ex Giotto/area G) è scomoda per i voli che partono dal nuovo satellite mentre la Manzoni era chiusa per lavori (ha riaperto lunedì passato, senza tra l'altro alcun cambiamento visibile ad occhio nudo).

    G

  9. #9

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da AlicorporateUK Visualizza il messaggio
    Casa Alitalia (ex Giotto/area G) è scomoda per i voli che partono dal nuovo satellite mentre la Manzoni era chiusa per lavori (ha riaperto lunedì passato, senza tra l'altro alcun cambiamento visibile ad occhio nudo).

    G
    figurati se cambiavano qualcosa e possibilmente in meglio :-(
    ulteriore domanda: anche la LAX imbarca dal nuovo satellite immagino...? Quindi risulta fuori mano dunque casa Alitalia? Peccato, se così fosse.

  10. #10
    Member L'avatar di AlicorporateUK
    Registrato dal
    Mar 2009
    residenza
    Varsavia
    Messaggi
    1,281

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da borabora Visualizza il messaggio
    ulteriore domanda: anche la LAX imbarca dal nuovo satellite immagino...? Quindi risulta fuori mano dunque casa Alitalia? Peccato, se così fosse.
    Esatto, fuori mano ma potresti comunque andarci (occhio all'orologio ovviamente). La cosa più triste è che in tanti pensano che Casa Alitalia sia quel cesso della ex Le Navi... Peccato -come dici- anche perché Casa Alitalia (ex Giotto), seppur a mio avviso inferiore a quella di Malpensa, merita veramente.

    @flyboy - apologies for derailing!

    G

  11. #11

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Io sono andata alla Lounge all'ex G quando sono partito a inizio agosto.

    Alla fine devi considerare 15min MAX per tornare al nuovo satellite.

  12. #12
    Socio 2015 L'avatar di Alitalia Fan
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Abu Dhabi
    Messaggi
    14,719

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Un pax altospendente che si abbassa al livello di scegliere Alitalia per volare in nord America via FCO (FCO!!! CAPITE??? FCO!!!!) allungando il tragitto, andando contro le logiche astronomiche e di mercato, andando contromano, contro vento, contro il buon senso e che trova addirittura l'aeroporto gradevole e il servizio cortese e di buon livello??? Io non ho parole, non c'è più religione, ma che schifo è mai questo, nessuno pensa ai bambini ecc!!!
    "Prepare doors for departure"

  13. #13

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da Alitalia Fan Visualizza il messaggio
    Un pax altospendente che si abbassa al livello di scegliere Alitalia per volare in nord America via FCO (FCO!!! CAPITE??? FCO!!!!) allungando il tragitto, andando contro le logiche astronomiche e di mercato, andando contromano, contro vento, contro il buon senso e che trova addirittura l'aeroporto gradevole e il servizio cortese e di buon livello??? Io non ho parole, non c'è più religione, ma che schifo è mai questo, nessuno pensa ai bambini ecc!!!
    award ticket,nel mio caso ovviamente! :-)

  14. #14

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Ottimo inizio! Confermo che i lavori visti a Linate sono per espandere l'area de-icing.

  15. #15

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da AlicorporateUK Visualizza il messaggio
    Esatto, fuori mano ma potresti comunque andarci (occhio all'orologio ovviamente). La cosa più triste è che in tanti pensano che Casa Alitalia sia quel cesso della ex Le Navi... Peccato -come dici- anche perché Casa Alitalia (ex Giotto), seppur a mio avviso inferiore a quella di Malpensa, merita veramente.

    @flyboy - apologies for derailing!

    G
    thanks mate! :-)

  16. #16
    Senior Member L'avatar di bourne
    Registrato dal
    Jan 2008
    residenza
    Leno (BS)
    Messaggi
    3,416

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Grazie per il report, bello!
    Ma davvero quel capannone è sottoposto a vincoli della soprintendenza???

    Una riflessione sull'IFE: che senso ha mettere quei dati in quelle inutili unità di misura quando la lingua è l'italiano?
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

  17. #17
    Socio 2015 L'avatar di Alitalia Fan
    Registrato dal
    Nov 2005
    residenza
    Abu Dhabi
    Messaggi
    14,719

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da borabora Visualizza il messaggio
    award ticket,nel mio caso ovviamente! :-)
    Fa lo stesso!!!
    "Prepare doors for departure"

  18. #18
    Socio 2015 L'avatar di flyboy
    Registrato dal
    Aug 2012
    residenza
    Milano
    Messaggi
    4,045

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da Casa Visualizza il messaggio
    Ammetto che l'OT di Chicago poteva essere interessante, ad ogni modo letto tutto d'un fiato: me gusta!
    Unica pecca: Mi parli delle patate quando lì affianco ci sono quelli che sembrano degli arancini...
    Purtroppo ho dovuto tagliare un po’ di foto, già ora il TR è troppo lungo!
    A fianco delle patate c’erano delle polpette (non sono arancini). Non erano male peraltro.

    Quote Originariamente inviato da 13900 Visualizza il messaggio
    Ottimo inizio Flybo'!
    certo che avere il menù Piemonte e non mettere, nei formaggi, una tometta... un màcagn... o una bagna caûda come antipasto... Vabbè, dettagli!
    Grazie! Alitalia nei dettagli si perde…

    Quote Originariamente inviato da AlicorporateUK Visualizza il messaggio
    Bello rivedere un TR (e che TR, complimenti) con aerei Alitalia. Prodotto J targato AZ davvero valido e con poco o nulla da invidiare alle altre più blasonate [europee]. Peccato (tralasciando per un momento le disgraziate vicende degli ultimi tempi) per il network ridotto all'osso e la situazione lounge, [le ex] Le Navi e Borromini non si possono proprio vedere (nell'aeroporto principale poi...).Attendo il prosieguo.
    Nei piani era prevista una nuova lounge al nuovo molo. Vedremo cosa accadrà prima di tutto alla compagnia…

    Quote Originariamente inviato da aless Visualizza il messaggio
    Bello!
    In ordine sfuso:
    - nelle sovrintendenze circola sempre roba buonissima;
    - com'è come non è, è la prima volta che vedo un TR dal molo E di FCO, e devo dire che mi piace molto. Non mi stancherò mai di sottolineare come a Roma abbiano fatto passi da gigante nel migliorare l'aeroporto;
    - mi trovo costretto a contestare la tua scelta di appellare "frullino" i jet e persino un MD. Si può disquisire sull'esatta tipologia di aeromobile che rientra nella categoria, ma deve obbligatoriamente essere un turboprop.
    A presto con il resto!
    Confermo, il nuovo molo è fatto davvero bene.
    Grazie per la segnalazione sul turboprop

    Quote Originariamente inviato da AZ209 Visualizza il messaggio
    Bell'inizio e sempre molto piacevole da leggere come tutti i tuoi TR.
    Concordo con aless sull'errato uso di "frullino", termine che si usa genericamente per i turboprop, ed anche sulle evidenti migliorie di FCO. Daje col resto.
    Grazie! E rigrazie per la segnalazione.

    Quote Originariamente inviato da borabora Visualizza il messaggio
    ...ma casa AZ a FCO come mai era inoperativa?
    e la Manzoni a LIN?
    Thanks for support, dal momento che a breve mi devo fare una LIN-FCO-LAX
    ps ottimo inizio, in attesa del resto! :-)
    La Manzoni è rimasta chiusa tutt’agosto. Casa Alitalia, come scriveva AlicorporateUK, era troppo lontana. Io avevo poco più di un’ora di transito e non valeva la pena fare una corsa.

    Quote Originariamente inviato da Alitalia Fan Visualizza il messaggio
    Un pax altospendente che si abbassa al livello di scegliere Alitalia per volare in nord America via FCO (FCO!!! CAPITE??? FCO!!!!) allungando il tragitto, andando contro le logiche astronomiche e di mercato, andando contromano, contro vento, contro il buon senso e che trova addirittura l'aeroporto gradevole e il servizio cortese e di buon livello??? Io non ho parole, non c'è più religione, ma che schifo è mai questo, nessuno pensa ai bambini ecc!!!
    E non ci sono più le mezze stagioni :-)!!!!

    Quote Originariamente inviato da setIRSposition Visualizza il messaggio
    Ottimo inizio! Confermo che i lavori visti a Linate sono per espandere l'area de-icing.
    L’avevo letto da qualche parte ma non ne ero sicuro.

    Quote Originariamente inviato da bourne Visualizza il messaggio
    Grazie per il report, bello!
    Ma davvero quel capannone è sottoposto a vincoli della soprintendenza???
    Una riflessione sull'IFE: che senso ha mettere quei dati in quelle inutili unità di misura quando la lingua è l'italiano?
    Eh sì, confermo che è sottoposto a vincolo.
    Riguardo l’IFE, alcune compagnie aeree (lo vedrai anche nel proseguo), consentono di modificare le unità di misura. Non ricordo se il sistema AZ lo consente.

  19. #19
    Socio 2015 L'avatar di flyboy
    Registrato dal
    Aug 2012
    residenza
    Milano
    Messaggi
    4,045

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Si riparte da Chicago. Oggi voleremo United. Eccoci al check in. Questa è la zona Economy.


    E questa la zona dedicata ai passeggeri di Business.


    Fatto rapidamente il check in, andiamo ai controlli preferenziali.


    Questa è l’area sterile dei gate B.


    E questo l’ingresso alla lounge. Partiremo dai gate C, ma come vedete dal cartello, lì la lounge è chiusa per lavori.


    Dopo l’accettazione, una scala porta al piano superiore che ospita la lounge.


    C’è un lungo corridoio con una zona lavoro….


    …ed una zona dining.


    L’offerta odierna prevede polpette e purè di patate…..


    ….salumi assortiti….


    …e le solite verdure e formaggi immancabili in una lounge ammerriggana. Qualità del cibo sufficiente (direi 6-).


    Alla fine del corridio vi è una seconda zona relax con il bar. Inutile dire che il vino servito in generale nelle lounge americane è pessimo. Salvo voler investire qualche manciata di dollari a bicchiere.


    Il satellite C è collegato al B da un sottopassaggio pedonale.


    Questo è il satellite.


    Inutile dire che qui il paesaggio è monocolore UA.




    Il nostro gate è occupato da una gentile signora dall’invidiabile silhouette, che attende paziente l’imbarco ed inganna il tempo consumando per terra una parca cena costituita da hamburger MC Donald’s e bibite gassate di dimensioni inimmaginabili, contenenti quanto più ghiaccio possibile. Pur non avendo alcun tipo di priorità, si piazzerà lì presidiando la sua posizione nel gruppo 1, e richiedendo con fermezza l’imbarco immediato per via delle sue piccole bambine che ‘naltro po’ e ti compiono 30 anni l’una.


    Vabbé, qualche altra foto monocolore prima dell’imbarco.







    Special livery.


    Imbarchiamo. Oggi si vola su Anchorage.


    Cabina di First, come la chiamano loro.


    Già qui avrei un appunto: le poltrone sono anonime, sembra un volo charter. A terra avevano annunciato più volte (ma perché gli ammerriggani devono ripetere lo stesso annuncio almeno 3 volte? Mah….) che non ci sarebbe stato alcun intrattenimento di bordo (e mi era anche stata inviata una e-mail a riguardo). Però almeno un cuscino potevano darlo, vista la durata del volo.


    Safety card.


    Intanto il nostro aeromobile assorbe carburante.


    Amarcord.


    Sù, fate i bravi e non fateci far ritardo.


    Sapendo di sbagliare chiedo un bicchiere di sparkling wine. Al di là della plastica, era acqua gassata colorata.


    Stacchiamo pochi secondi dopo il nostro vicino di parcheggio. Impensabile da noi. Negli USA manovrano in contemporanea più aeromobili a distanza ravvicinata.


    Molo C.


    Rulliamo verso la 9R da cui decolleremo. Lui ci precede nel decollo.


    Ed ora tocca a noi.




    ORD-ANC
    Volo: UA 539
    Classe: P
    Posto: 01F
    Tipo di aereo: B738
    Reg: N14235
    Schedulato: 20.15-00.02
    In volo: 20.30-23.10
    Durata: 5 h 40 min.


    A bordo viene servita la cena. Scelta tra noodles e hamburger. Opto per il secondo, non male. Una assistente di volo ha passato metà del viaggio a leggere amabilmente il suo libro. Fantastico.


    Atterriamo sulla 14 con quasi un’ora di anticipo. Il nostro gate non è disponibile, e pertanto il comandante annuncia che resteremo fermi per una mezz’oretta. Tenendo conto che i bagagli arriveranno con molta molta calma, ci siamo persi abbondantemente il vantaggio accumulato.


    Raggiungiamo il gate ed inizia a piovere.


    Sbarchiamo.


    Una foto veloce ai padroni di casa….


    …e agli anamali di casa.


    Ritirati i bagagli siamo in Alaska!


    Esperienza United senza infamia e senza lode. Francamente mi aspettavo di più per un volo così lungo. Potrete da soli raffrontare le foto del ritorno e fare un paragone.
    Proseguo prossimi giorni con la prima parte dell’OT.
    Ultima modifica di flyboy; 4th September 2017 a 10: 31

  20. #20

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Per l'OT mi aspetto orsi e salmoni in gran quantità!

    Inviato dal mio KFFOWI utilizzando Tapatalk

  21. #21
    Socio 2015 L'avatar di flyboy
    Registrato dal
    Aug 2012
    residenza
    Milano
    Messaggi
    4,045

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da aggynomadi Visualizza il messaggio
    Per l'OT mi aspetto orsi e salmoni in gran quantità!

    Inviato dal mio KFFOWI utilizzando Tapatalk
    A breve accontentato !

  22. #22
    Socio 2015 L'avatar di flyboy
    Registrato dal
    Aug 2012
    residenza
    Milano
    Messaggi
    4,045

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Inizio con l’OT, che in questa prima parte sarà parzialmente IT.
    Su Anchorage ho poco da dire. Questo è il centro visto dal mio hotel.


    E queste sono le vie del centro. Anonime.




    Una cosa mi ha colpito: più che una città, Anchorage è un parcheggio multipiano. Ce ne sono un’enormità. Sogno un giorno di poter trovare questo stesso cartello nel nostro belpaese.


    Andiamo all’idroscalo. La nostra compagnia aerea sta a fianco al piccolo museo dell’aviazione. La cultura aeronautica degli ammerriggani è stata discussa più volte sul forum. Chapeau!


    Questa è la rinomata compagnia a 5 stelle che ci trasporterà oggi.


    E questa la flotta a disposizione.




    Hangar manutenzioni.


    Andiamo a fare il check in. Di solito pesano le valigie, qui pesano te.


    La cosa incredibile è la numerosità di aerei nell’area.








    In atterraggio.


    Oggi si vola con questo giovanotto: un De Havilland DHC-2




    Safety card


    Ci porterà a spasso un nonnetto simpatico.


    Ci muoviamo ed attendiamo sull’acqua l’ok a decollare. Metto le cuffie per sentire la conversazione con la torre.


    Come vedete siamo proprio alle spalle dell’aeroporto internazionale.


    Eccoci in volo.


    Anchorage dall’alto.


    Come scrivevo, tutt’attorno è pieno di piccoli velivoli.


    Un’occhiata all’area cargo dell’aeroporto.






    Panorama dall’alto.










    Ci siamo quasi. Scendiamo rapidamente…..


    Ammara il primo velivolo e noi subito dopo. Siamo nei pressi del Lake Clark national park.


    Facciamo base al Redoubt Bay Lodge. Col senno di poi ci siamo pentiti di non esserci fermati una notte.


    Iniziamo l’escursione su due barche.


    Per prima cosa andiamo a pesca di salmoni.


    La cosa più difficile è portarli a bordo. Oppongono una resistenza pazzesca!




    Poi andiamo a fare un giro dei dintorni.


    Arriva un altro aeroplanino.


    Paesaggio bello, però….


    Signor Guida nonché Timoniere di Barca, carina l’erba, però….


    Sì, gho capì che ci stai a fa’ perder tempo. Bellina la cascatella, però…..


    Ad un certo punto la nostra guida acellera e cambia direzione. L’altra barca è già lì a godersi lo spettacolo.


    Siamo rimasti circa un’oretta a goderci il bimbo che ci ha intrattenuti.




    Il ragazzino ha fame e si pesca un salmone…..




    …e piano piano si sfama.




    Poi si diverte in acqua.







    Le zampe sono impressionanti.


    Sembra davvero un piccolo orsacchiotto.


    Ancora in acqua.


    Infine ci saluta….




    …e ritorna sulla terra ferma.


    E si pulisce i piedi.


    Infine se ne va.


    Finisce così la bellissima escursione.


    Si ritorna ad Anchorage.


    Dall’alto.








    Sulla costa ci sono tantissime piattaforme di estrazione di gas (se ho capito bene).




    Avvistiamo anche 4 balene bianche.


    Qualche altra foto dei paesaggi fantastici.




    Ci avviciniamo pian piano alla nostra meta.


    I miei occhi non credono a ciò che vedono: sono mica dei DC-6 quelli lì????????


    Sono andato sul sito di Everts Air Cargo e sembrerebbero ancora in attività.


    Passiamo per il molo internazionale (si intravvede Condor).

    E scendiamo velocemente. Ci accoglie il nostro ramp agent.




    E’ tutto. Inizierà nei prossimi giorni il vero OT.

  23. #23
    Socio 2015
    Registrato dal
    Oct 2006
    residenza
    Londra.
    Messaggi
    13,582

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Quote Originariamente inviato da flyboy
    Il nostro gate è occupato da una gentile signora dall’invidiabile silhouette, che attende paziente l’imbarco ed inganna il tempo consumando per terra una parca cena costituita da hamburger MC Donald’s e bibite gassate di dimensioni inimmaginabili, contenenti quanto più ghiaccio possibile. Pur non avendo alcun tipo di priorità, si piazzerà lì presidiando la sua posizione nel gruppo 1, e richiedendo con fermezza l’imbarco immediato per via delle sue piccole bambine che ‘naltro po’ e ti compiono 30 anni l’una.
    Pazzesco

    Che paesaggi meravigliosi in Alaska. Bellissimo continua please.

  24. #24

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Col TR del Botswana ti eri superato, con questo mi sa che ti ari-superi.

    Parlando di Alaska... Conosco un tizio, del forum, che ci va spessissimo, sempre in ggéi, e non ne scrive mai. Mai una fotina, un racconto, un rigo... Nisba. AAMilan, lo conosci?
    Are we there yet? Stories from the road.

  25. #25

    Predefinito Re: [TR] A zonzo per gli USA

    Wow che bello!!! Complimenti, attendo impaziente il resto

Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. [TR] FCO-TRS-FCO... A zonzo tra Friuli e Veneto
    Da Alitalia Fan nel forum Archivio Trip Reports Aeronautici
    Risposte: 33
    Ultimo messaggio: 20th January 2014, 11: 51
  2. [TR] FCO-TRS-FCO... A zonzo tra Friuli e Veneto
    Da Alitalia Fan nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 21st December 2013, 13: 37
  3. [TR] FCO-MXP-FCO: a zonzo per il Canton Ticino
    Da Alitalia Fan nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 24th July 2012, 16: 08
  4. A zonzo per NRN
    Da connie1047 nel forum Spot IT - L'angolo dello spotter
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 7th June 2009, 20: 45

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •