Pagina 3 di 11 primaprima 12345 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 51 a 75 su 270

Discussione: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

  1. #51

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Az per ora al T1 ma rumours che verrà spostata al T3 e terminal 1 assegnato tutto a SA.

  2. #52

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Ma se ADR decide, le compagnie possono fare ricorso ? Chi si accolla le spese accessorie ( penso alla sala ex dolce vita che diventerà praticamente inutile per i clienti AZ ). E quid lato imbarchi?


    Envoyé de mon SM-A510F en utilisant Tapatalk

  3. #53

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Il piano per il salvataggio dell’Alitalia, ora che i colloqui con Delta si stanno facendo, sta entrando nella fase decisiva. E l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti, chiarisce il punto: «Con l’Alta velocità abbiamo dimostrato di saper affrontare e vincere le sfide. Vedo la partecipazione a un progetto che deve avere due caratteristiche principali: industriale, non solo finanziario. E che sia sostenibile. Se non ci fossero queste condizioni, non aderiamo». In questa fase tutti i potenziali investitori stanno vedendo le carte, i conti, le possibili integrazioni. «I nostri piani prevedono una sempre maggiore integrazione tra la rete ad Alta velocità e gli aeroporti», spiega Battisti, che ieri è intervenuto a Città Impresa di Vicenza festival dei territori industriali. Il piano industriale del gruppo prevede investimenti per 58 miliardi, 9 solo quest’anno. «Senza le condizioni di accessibilità integrata non cresceremo mai», avverte.

    È probabile che nella cordata, accanto alle Ferrovie, all’ipotesi Cdp e Delta, possa esserci spazio per un altro socio privato. Ma una cosa è certa: «La nostra priorità sono le persone che lavorano nel gruppo e le persone che viaggiano. Stiamo investendo 6 miliardi sul nuovo materiale rotabile per i pendolari, ci rendiamo conto che questo settore deve migliorare». E poi ci sono i progetti per le città, da Milano dove il ridisegno dello scalo Farini sembra destinato a riconvertire un pezzo della città, con il 65% destinato a verde, a Verona dove è prevista la nascita di Central Park. «Quando mi occupavo di Alta velocità cercavo un dialogo con Alitalia, ma allora fu molto difficile. Ora sulla Milano-Roma la nostra quota di mercato è del 73%». Il piano, per i treni veloci, è competere in Europa, con la liberalizzazione del 2021. «Ma stiamo partecipando a gare negli Usa: pochi a sanno che Fs è attiva in 60 Paesi al mondo»

    https://www.corriere.it/economia/azi...6cb2939f.shtml

  4. #54

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Tra qualche ho un volo per BRU in J... siccome arriverò in aeroporto a FCO molto prima della partenza.. che voi sappiate posso andare nella lounge nel molo E o non mi fanno entrare e mi tocca stare in quella nel modo D?

  5. #55

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da Marco Clemente Visualizza il messaggio
    Tra qualche ho un volo per BRU in J... siccome arriverò in aeroporto a FCO molto prima della partenza.. che voi sappiate posso andare nella lounge nel molo E o non mi fanno entrare e mi tocca stare in quella nel modo D?
    Così a naso per andare a Casa Alitalia Piazza di Spagna devi prima passare il controllo passaporti, per poter passare il controllo passaporti devi avere una Carta di Imbarco con destinazione Extra-Schengen, quindi temo che tu non possa farlo non tanto per cattiva volontà di AZ, quanto perché ti verrebbe impedito dalla Polizia di Frontiera, temo.

  6. #56

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Per passare i controlli non chiedono la carta d’imbarco ma solo il passaporto.. mo chiedevo se il personale di Casa Alitalia facesse storie o no.

  7. #57

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    In transito da extra Schengen verso destinazioni nazionali non mi hanno mai fatto problemi. Nel tuo caso saprebbero che non sei in transito.... ma penso che si limiterebbero a metterti in guardia sui tempi necessari a raggiungere il tuo gate.

    S.

  8. #58

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da Marco Clemente Visualizza il messaggio
    Per passare i controlli non chiedono la carta d’imbarco ma solo il passaporto.. mo chiedevo se il personale di Casa Alitalia facesse storie o no.
    A Fiumicino sinceramente non so come funzioni (prendo voli extraSchengen da FCO solo in transito da Milano), a MXP al controllo Passaporti ti chiedono anche la Carta di Imbarco (almeno a me, con la mia faccia da Tapiro, l'hanno sempre chiesta, tutte le sante volte), altrimenti niet.

    P.S.: a ben pensarci lo scorso anno ho viaggiato su LAX via FCO in transito da LIN, ma il varco passaporti lo ho passato ovviamente a FCO e la carta di imbarco me la hanno chiesta...
    Che dipenda dal Policeman che trovi?

  9. #59

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da TapiroVolante Visualizza il messaggio
    A Fiumicino sinceramente non so come funzioni (prendo voli extraSchengen da FCO solo in transito da Milano), a MXP al controllo Passaporti ti chiedono anche la Carta di Imbarco (almeno a me, con la mia faccia da Tapiro, l'hanno sempre chiesta, tutte le sante volte), altrimenti niet.

    P.S.: a ben pensarci lo scorso anno ho viaggiato su LAX via FCO in transito da LIN, ma il varco passaporti lo ho passato ovviamente a FCO e la carta di imbarco me la hanno chiesta...
    Che dipenda dal Policeman che trovi?
    Se sono in funzione le postazioni automatiche la carta di imbarco non serve proprio... però è anche vero che nel momento in cui il sistema ti legge il passaporto sa bene se hai o no una carta d'imbarco.

    S.

  10. #60

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Sono andato diverse volte nell’area E senza alcun biglietto x zona extra UE passando solo il passaporto alle postazioni automatiche..

  11. #61
    Senior Member L'avatar di East End Ave
    Registrato dal
    Aug 2013
    residenza
    su e giu' sull'atlantico...
    Messaggi
    3,515

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Dopo lo straordinario pesce d’Aprile di MindOnAir (!!!!), torniamo coi piedi per terra; anche Il Messaggero, dopo mesi di roboanti annunci pro-linea governativa, inizia a smarcarsi e a dire che le cose precipitano rapidamente.

    Fs si sente sempre più sola nel salvataggio di Alitalia. Abbandonata dalle altre imprese pubbliche - Fincantieri, Poste, Eni e Leonardo - che avevano prima assicurato, anche se in via informale, il loro impegno finanziario nella costituzione della newco, per poi sfilarsi e lasciar cadere la trattativa appena l'ad di Ferrovie, Gianfranco Battisti, ha chiesto di stringere il cerchio, di chiudere siglando l'accordo finale. Del resto, il gruppo dei treni deve fare i conti anche con le timidezze del Mef che non si è mai dichiarato particolarmente convinto di un impegno diretto nel capitale della nuova Alitalia. Anzi. Proprio il ministro Giovanni Tria ha vissuto male il pressing del vice premier Luigi Di Maio che, come si ricorderà, aveva chiesto un coinvolgimento forte dell'Economia nella partita. A giugno scade però il termine per la restituzione del prestito da 900 milioni e dunque anche al Tesoro dovrebbero spingere per trovare una soluzione che dia una prospettiva di sviluppo ad Alitalia. Il vettore, nonostante gli sforzi di razionalizzazione dei costi, il rinnovo della Cig (a carico dei contribuenti) e la puntualità da record, continua a perdere in media 25 milioni di euro al mese.

    LO SCHEMA
    Anche Cdp, tanto per mettere in fila tutti gli ostacoli da superare, non appare poi troppo entusiasta di finanziare l'acquisto di nuovi aerei di lungo raggio per supportare la strategia della compagnia tricolore. A questo quadro - non favorevole in vista della scadenza di Pasqua - si deve aggiungere il recente ultimatum dei commissari straordinari che, in una audizione in Parlamento, hanno intimato proprio a Fs di chiedere una proroga motivata o, in alternativa, di lasciare precipitare il vettore al suo destino, cioè la procedura di messa in liquidazione. Un invito tutt'altro che istituzionale viste le difficoltà oggettive, dopo la rinuncia di easyJet, a trovare uno o più partner da affiancare agli americani di Delta Airlines. La carta di China Eastern è infatti debolissima, così come quella dell'ingresso di Fondi d'investimento internazionali. Al momento il vettore Usa è disposto ad arrivare al 10-15%, investendo circa 150 milioni, il 30% andrebbe, come noto, a Fs, mentre il Mef, convertendo una parte del maxi prestito, si porterebbe al 15%. Insomma, si arriverebbe al 60%. La restante quota del 40% è tutta da piazzare. Battisti ha infatti ripetuto fino alla noia che l'operazione Alitala deve essere «di mercato, con un profilo industriale ben preciso per il rilancio della compagnia». Nessun intervento di tipo assistenziale che, tra l'altro, sarebbe bocciato dalla Ue, e nessuna volontà di compromettere i conti di Fs per far da paracadute ad Alitalia. Il tempo scorre però velocemente ed entro il 20 aprile l'ad vuole chiudere il dossier, sono infatti esclusi nuovi rinvii dopo gli slittamenti degli ultimi mesi.
    Per questo si lavora sotto traccia con l'obiettivo di trovare, a fianco di Delta, un altro partner industriale privato. L'identikit resta sempre quello di Atlantia, ma il gruppo ha smentito al momento di essere interessato. Le avances sono comunque pressanti, ma c'è da superare l'ostracismo dei 5Stelle, mentre il Tesoro sarebbe ben felice di avere un nuovo socio di peso nella newco. Di certo al Mef non sono disposti a mettere sul piatto altre soldi, visto che Alitalia è costata ai contribuenti circa 9 miliardi. Resta - in caso di fallimento - l'ultima carta. Quella legata a Lufthansa. I tedeschi si sono ritirati ufficialmente perché non vogliono siglare una «partnership col governo». La presenza dello Stato, attraverso Ferrovie, viene considerata un ostacolo insormontabile. Per Carsten Spohr, l'ad del gruppo, l'unica strada è avere la maggioranza. Ipotesi praticamente impossibile, ma che potrebbe riprendere forza in caso di un avvitamento della crisi dopo Pasqua (il prestito ponte è destinato ad esaurirsi dopo l'estate). I tedeschi sono convinti che Delta punti in fondo solo a perdere tempo per poi approfittare della situazione e fare così un favore all'alleato Air France, spiazzando ancora una volta la Cenerentola-Alitalia.

  12. #62

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da East End Ave Visualizza il messaggio
    Dopo lo straordinario pesce d’Aprile di MindOnAir (!!!!), torniamo coi piedi per terra; anche Il Messaggero, dopo mesi di roboanti annunci pro-linea governativa, inizia a smarcarsi e a dire che le cose precipitano rapidamente.

    Fs si sente sempre più sola nel salvataggio di Alitalia. Abbandonata dalle altre imprese pubbliche - Fincantieri, Poste, Eni e Leonardo - che avevano prima assicurato, anche se in via informale, il loro impegno finanziario nella costituzione della newco, per poi sfilarsi e lasciar cadere la trattativa appena l'ad di Ferrovie, Gianfranco Battisti, ha chiesto di stringere il cerchio, di chiudere siglando l'accordo finale. Del resto, il gruppo dei treni deve fare i conti anche con le timidezze del Mef che non si è mai dichiarato particolarmente convinto di un impegno diretto nel capitale della nuova Alitalia. Anzi. Proprio il ministro Giovanni Tria ha vissuto male il pressing del vice premier Luigi Di Maio che, come si ricorderà, aveva chiesto un coinvolgimento forte dell'Economia nella partita. A giugno scade però il termine per la restituzione del prestito da 900 milioni e dunque anche al Tesoro dovrebbero spingere per trovare una soluzione che dia una prospettiva di sviluppo ad Alitalia. Il vettore, nonostante gli sforzi di razionalizzazione dei costi, il rinnovo della Cig (a carico dei contribuenti) e la puntualità da record, continua a perdere in media 25 milioni di euro al mese.

    LO SCHEMA
    Anche Cdp, tanto per mettere in fila tutti gli ostacoli da superare, non appare poi troppo entusiasta di finanziare l'acquisto di nuovi aerei di lungo raggio per supportare la strategia della compagnia tricolore. A questo quadro - non favorevole in vista della scadenza di Pasqua - si deve aggiungere il recente ultimatum dei commissari straordinari che, in una audizione in Parlamento, hanno intimato proprio a Fs di chiedere una proroga motivata o, in alternativa, di lasciare precipitare il vettore al suo destino, cioè la procedura di messa in liquidazione. Un invito tutt'altro che istituzionale viste le difficoltà oggettive, dopo la rinuncia di easyJet, a trovare uno o più partner da affiancare agli americani di Delta Airlines. La carta di China Eastern è infatti debolissima, così come quella dell'ingresso di Fondi d'investimento internazionali. Al momento il vettore Usa è disposto ad arrivare al 10-15%, investendo circa 150 milioni, il 30% andrebbe, come noto, a Fs, mentre il Mef, convertendo una parte del maxi prestito, si porterebbe al 15%. Insomma, si arriverebbe al 60%. La restante quota del 40% è tutta da piazzare. Battisti ha infatti ripetuto fino alla noia che l'operazione Alitala deve essere «di mercato, con un profilo industriale ben preciso per il rilancio della compagnia». Nessun intervento di tipo assistenziale che, tra l'altro, sarebbe bocciato dalla Ue, e nessuna volontà di compromettere i conti di Fs per far da paracadute ad Alitalia. Il tempo scorre però velocemente ed entro il 20 aprile l'ad vuole chiudere il dossier, sono infatti esclusi nuovi rinvii dopo gli slittamenti degli ultimi mesi.
    Per questo si lavora sotto traccia con l'obiettivo di trovare, a fianco di Delta, un altro partner industriale privato. L'identikit resta sempre quello di Atlantia, ma il gruppo ha smentito al momento di essere interessato. Le avances sono comunque pressanti, ma c'è da superare l'ostracismo dei 5Stelle, mentre il Tesoro sarebbe ben felice di avere un nuovo socio di peso nella newco. Di certo al Mef non sono disposti a mettere sul piatto altre soldi, visto che Alitalia è costata ai contribuenti circa 9 miliardi. Resta - in caso di fallimento - l'ultima carta. Quella legata a Lufthansa. I tedeschi si sono ritirati ufficialmente perché non vogliono siglare una «partnership col governo». La presenza dello Stato, attraverso Ferrovie, viene considerata un ostacolo insormontabile. Per Carsten Spohr, l'ad del gruppo, l'unica strada è avere la maggioranza. Ipotesi praticamente impossibile, ma che potrebbe riprendere forza in caso di un avvitamento della crisi dopo Pasqua (il prestito ponte è destinato ad esaurirsi dopo l'estate). I tedeschi sono convinti che Delta punti in fondo solo a perdere tempo per poi approfittare della situazione e fare così un favore all'alleato Air France, spiazzando ancora una volta la Cenerentola-Alitalia.
    Se non trovano qualcuno in tempi rapidi, allora si stavolta dovranno correre in Germania col cappello in mano...

  13. #63

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da atlantique Visualizza il messaggio
    Az per ora al T1 ma rumours che verrà spostata al T3 e terminal 1 assegnato tutto a SA.
    Sempre ottimi i rapporti tra AZ e ADR....
    È un terno all'otto (Cit.)


  14. #64
    Moderatore L'avatar di FlyKing
    Registrato dal
    Apr 2011
    residenza
    Genova - LIMJ
    Messaggi
    5,644

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da Edoardo Visualizza il messaggio
    Sempre ottimi i rapporti tra AZ e ADR....
    Ma se il governo gli ha pure proposto di prendersi una quota di AZ come segno di pace e distensione dei rapporti
    Chiediti se quello che stai facendo oggi, ti avvicina al luogo dove vorresti essere domani.

  15. #65
    Senior Member L'avatar di East End Ave
    Registrato dal
    Aug 2013
    residenza
    su e giu' sull'atlantico...
    Messaggi
    3,515

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da FlyKing Visualizza il messaggio
    Ma se il governo gli ha pure proposto di prendersi una quota di AZ come segno di pace e distensione dei rapporti
    appunto, ecco la risposta!

  16. #66
    Member L'avatar di BrunoFLR
    Registrato dal
    Jun 2011
    residenza
    Firenze
    Messaggi
    735

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Il famoso "pernacchio".
    Non gli basta la crocifissione per Genova, la vogliono proprio distruggere.

    Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

  17. #67

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Negli agitati e litigiosi assetti della compagine di governo, c’è sempre qualcuno sul banco degli imputati. Oggi, dopo alcuni mesi di tregua, sembra toccare nuovamente al ministro per l’Economia Giovanni Tria, accusato dai 5 Stelle, e in particolare dal vicepremier Luigi Di Maio, di essere al centro di un conflitto d’interessi per l’ingaggio del proprio figliastro da parte del compagno di una sua collaboratrice, Claudia Bugno, assunta al Mef, il Ministero dell’Economia e della Finanza, e 43enne consigliera del suo titolare da appena sette mesi.


    I fatti

    I fatti nudi e crudi, per come li racconta La Stampa oggi, sarebbero questi: “Bugno viene assunta da Tria ad agosto 2018, due mesi dopo il figliastro entra alla Tinexta spa, il cui amministratore delegato, Pier Andrea Chevallard, è compagno della Bugno. Non solo: Ciapetti era stato addetto stampa nello staff di Bugno quando lei, sotto Matteo Renzi, era diventata coordinatrice della candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024. Sarebbe già questo abbastanza per il M5s, per chiedere un chiarimento al ministro. Invece c’è di più: perché si scopre che Bugno era nel cda della Banca Etruria, la banca di cui era vicepresidente il papà dell’ex ministro Maria Elena Boschi al centro della feroce campagna grillina contro il Pd, e ne è uscita con una pesante multa di 121 mila euro, per non aver controllato e gestito i rischi dell’istituto. Due aspetti della propria biografia che lei dimentica di scrivere nel curriculum pubblicato sul Mef”.


    Il caso Alitalia

    Ma la vicenda che riguarda Claudia Bugno non finisce qua. E si fa un po’ più “politica” nel momento in cui si scopre che lei stessa, dalla sua posizione ministeriale di stretta collaboratrice di Tria, si starebbe opponendo a tutta una serie di operazioni societarie. Una su tutte: Alitalia. Un dossier che sta molto a cuore al ministro dello Sviluppo economico Di Maio. "Ci sarebbe lei dietro le resistenze di Tria, soprattutto sulla partecipazione del Tesoro”, scrive La Stampa. Tanto da essersi guadagnata l’appellativo di “guerrafondaia” sia “per il duro carattere” sia per “i modi ruvidi” con cui si sta opponendo a progetti cari al Movimento 5 Stelle.


    Così, sempre secondo il quotidiano di Torino, ci sarebbe sempre lei - in vista della possibile fusione di Alitalia con un altro partner – ad aver spinto “il ministro a sostenere la tedesca Lufthansa e non l’americana Delta, su cui invece è concentrato Di Maio”.


    AGI

  18. #68

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da ripps Visualizza il messaggio
    Così, sempre secondo il quotidiano di Torino, ci sarebbe sempre lei - in vista della possibile fusione di Alitalia con un altro partner – ad aver spinto “il ministro a sostenere la tedesca Lufthansa e non l’americana Delta, su cui invece è concentrato Di Maio”.


    AGI
    Posso dire una cosa come me la sento?
    Se è proprio così che stanno i fatti, allora la signora in questione non mi sembra tanto scema...

  19. #69

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da TapiroVolante Visualizza il messaggio
    Posso dire una cosa come me la sento?
    Se è proprio così che stanno i fatti, allora la signora in questione non mi sembra tanto scema...
    Esatto… se stanno cosi' i fatti e' riuscita a far assumere il figliastro del Ministro che l'ha assunta dopo nemmeno 2 mesi dal suo insediamento ad opera del suo compagno…..

    Che combinazione.

    Concordo: e' tutt'altro che scema...

  20. #70

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da ripps Visualizza il messaggio
    Esatto… se stanno cosi' i fatti e' riuscita a far assumere il figliastro del Ministro che l'ha assunta dopo nemmeno 2 mesi dal suo insediamento ad opera del suo compagno…..

    Che combinazione.

    Concordo: e' tutt'altro che scema...
    E si può essere abili in una cosa e completamente citrulli per quell'altra di cui parla AGI nel suo lancio?
    E si può parlare solo di abilità, perché dai dati forniti non si intravvedono né reati né danni di qualsiasi natura per lo Stato, cui la signora in questione deve fedeltà...

  21. #71
    Senior Member L'avatar di aa/vv??
    Registrato dal
    Aug 2008
    residenza
    Up in the air
    Messaggi
    2,861

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da ripps Visualizza il messaggio

    Il caso Alitalia

    Ma la vicenda che riguarda Claudia Bugno non finisce qua. E si fa un po’ più “politica” nel momento in cui si scopre che lei stessa, dalla sua posizione ministeriale di stretta collaboratrice di Tria, si starebbe opponendo a tutta una serie di operazioni societarie. Una su tutte: Alitalia. Un dossier che sta molto a cuore al ministro dello Sviluppo economico Di Maio. "Ci sarebbe lei dietro le resistenze di Tria, soprattutto sulla partecipazione del Tesoro”, scrive La Stampa. Tanto da essersi guadagnata l’appellativo di “guerrafondaia” sia “per il duro carattere” sia per “i modi ruvidi” con cui si sta opponendo a progetti cari al Movimento 5 Stelle.


    Così, sempre secondo il quotidiano di Torino, ci sarebbe sempre lei - in vista della possibile fusione di Alitalia con un altro partner – ad aver spinto “il ministro a sostenere la tedesca Lufthansa e non l’americana Delta, su cui invece è concentrato Di Maio”.
    Finalmente scoperto chi si nasconde dietro al nick di Farlallina!
    Scegli un lavoro che ami e non lavorerai mai, nemmeno per un giorno in tutta la vita

  22. #72

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da TapiroVolante Visualizza il messaggio
    E si può essere abili in una cosa e completamente citrulli per quell'altra di cui parla AGI nel suo lancio?
    E si può parlare solo di abilità, perché dai dati forniti non si intravvedono né reati né danni di qualsiasi natura per lo Stato, cui la signora in questione deve fedeltà...
    Che c'entra, basta che dica no alle lungimiranti politiche del MISE e diventa immediatamente una nemica del popolo da crocefiggere nella pubblica piazza.

  23. #73

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da aa/vv?? Visualizza il messaggio
    Finalmente scoperto chi si nasconde dietro al nick di Farlallina!
    Questa mi mancava, grazie.

  24. #74

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da Paolo_61 Visualizza il messaggio
    Che c'entra, basta che dica no alle lungimiranti politiche del MISE e diventa immediatamente una nemica del popolo da crocefiggere nella pubblica piazza.
    Bei tempi quando in Place de la Concorde c'era Louisette...

  25. #75

    Predefinito Re: Alitalia - Marzo / Aprile 2019

    Quote Originariamente inviato da Paolo_61 Visualizza il messaggio
    Che c'entra, basta che dica no alle lungimiranti politiche del MISE e diventa immediatamente una nemica del popolo da crocefiggere nella pubblica piazza.
    Personalmente lascerei perdere per due motivi:
    1. Con il tutto il potere che le possono attribuire alla fine il governo è retto da Giggino e Matteino e decideranno loro e non certo Tria nonostante presunte battaglie dietro le quinte. (Fra l'altro la battaglia che doveva vincere sull'1,6% l'ha persa purtroppo).
    2. Gli intrecci raccontati nell'articolo per me sono ben più preoccupanti. Speriamo che non ci sia nulla di illecito su cui dovesse intervenire la magistratura perché non ne abbiamo certo bisogno, certo che invece potrebbe essere ben presente un problema di opportunità politica che non è questione secondaria.

    Comunque la questione AZ è tutta riguardo a quanto i gialloverdi vorranno mantenerne il controllo. Se non mollano la presa sul controllo non ci sarà né l'opzione DL né l'opzione LH. Se invece mollano la presa è già quello un successo. A quel punto americani o tedeschi diventa questione di tifo con la politica fuori dal ponte di comando.


    Comunque i soliti che conoscono il dossier danno lo schema azionario dell'opzione FS-DL che potrebbe essere: FS 30-40%, MEF 30% (così come la somma dei governi francese e olandese in AF-KL e necessario a convertire almeno 300 milioni di prestito ponte) e a garantire la maggioranza pubblica come vuole Giggino, DL al 15% e sono alla ricerca di un paio di partner da 10-15% (stanno sondando anche gli offerenti per il pacchetto Handling fra gli altri) in modo da lasciare FS al 30%. Sarebbe poi esplicitata una linea guida per un futuro passaggio di quote dal MEF a DL in base ai passaggi del piano di ristrutturazione.
    Ultima modifica di Farfallina; 1st April 2019 a 18: 33

Pagina 3 di 11 primaprima 12345 ... ultimoultimo

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. Sciopero 8 marzo 2019
    Da Mauro72BO nel forum Viaggiare in aereo
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 6th March 2019, 06: 48
  2. [TR] Fiumicino - Sharm - Fiumicino Marzo/Aprile 2007
    Da aggynomadi nel forum Archivio Trip Reports Aeronautici
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 21st July 2010, 14: 29
  3. Thread Alitalia dal 1° marzo
    Da atlantique nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 251
    Ultimo messaggio: 30th March 2010, 14: 11
  4. Thread Alitalia dal 30 marzo
    Da Gioallegri nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 106
    Ultimo messaggio: 3rd April 2009, 11: 51
  5. Flight Report 28-29-30-31 Marzo & 1° Aprile
    Da SetteTreSette nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 26th April 2008, 00: 04

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di invio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Single Sign On provided by vBSSO